Sei qui: Home » Poesie » E’ un amore impossibile, la poesia di un amore difficile che sfida tutti
poesie d'amore

E’ un amore impossibile, la poesia di un amore difficile che sfida tutti

Sesto Aurelio Properzio è stato un antico poeta romano che in questa poesia ci parla delle difficoltà di vivere un amore impossibile. Versi classici ma più che mai attuali

Sesto Aurelio Properzio, nato circa nel 47 a.C. e morto a Roma, 14 a.C., è stato un grande poeta Romano. Ci ha raccontato le gesta e le virtù del suo popolo ma ci ha anche incantato con i suoi versi colmi di sentimenti profondi. Questa poesia “è un amore impossibile” ci parla di quel tipo di amore che spesso razionalizziamo ed allontaniamo per scelta, per la sua impossibiltà di essere vissuto.

Le 10 più belle poesie d'amore di tutti i tempi

Le 10 più belle poesie d’amore di tutti i tempi

Da Neruda alla Merini ecco le poesie d’amore che rendono omaggio al sentimento umano più bello e prezioso

L’amore impossibile che sfida

La razionalità spesso ci porta ad allontanare certi amori, considerandoli “impossibili”,
Sesto Aurelio Properzio fa di un dialogo tra due amanti, una poesia struggente. Due amanti che riconoscono la difficoltà di un sentimento che scelgono di sopprimere. Per cosa? Lo dice Properzio: per la società, le regole, i doveri. Spesso il mondo in cui viviamo ci impone delle “regole sociali”, che ci impediscono di vivere l’amore che vorremmo; ci fanno stare in degli stereotipi, ghettizzano i sentimenti, li discriminano se considerati “sbagliati”. E che prezzo ha innamorarsi della persona sbagliata? La poesia del poeta si conclude con una domanda che l’uno fa all’altro: “Meglio felici o meglio allineati?” La risposta è velata nel sorriso che si scambiano, un sorriso sofferto, ma che diventa la prova di un amore che, in realtà, è possibile. Perchè forse, è meglio essere felici insieme nelle difficoltà, che essere “allineati” a chiunque altro.

La poesia “È un amore impossibile”

“È un amore impossibile” – mi dici.
“È un amore impossibile” – ti dico.
Ma scopri che sorridi se mi guardi,
e scopro che sorrido se ti vedo.
“Di notte” – tu confessi – “io ti penso… Ti penso giorno e notte, e mi domando se stai pensando a me, mentre ti penso.
… La società, le regole, i doveri… ma tremi quando stringo le tue mani.”
“Meglio felici o meglio allineati?”
– Ti chiedo. –
E il tuo sorriso accende il giorno, cambiando veste ad ogni mio pensiero.
“Questo amore è possibile” – ti dico.
“Questo amore è possibile” – mi dici.

© Riproduzione Riservata