Harry Potter e il Calice di Fuoco

Harry Potter e il Calice di Fuoco, le differenze tra libro e film

Stasera su Italia Uno va in onda "Harry Potter e il Calice di Fuoco", quarto film della serie con protagonista il maghetto di Hogwarts. Scopriamo le differenze tra il libro e il film
Harry Potter e il Calice di Fuoco, le differenze tra libro e film

Harry Potter e il Calice di Fuoco è il quarto film della fortunata serie sul mago più famoso del mondo. Uscito nelle sale nel 2005 è, più di ogni altro, l’adattamento che si è preso più licenze dall’omonimo libro. Harry Potter e il calice di Fuoco esce nelle sale nel 2005 per la regia di Mike Newell, un adattamento che, a differenza dei precedenti episodi, si prende davvero troppe licenze dal romanzo della Rowling.

Le novità

Questo perché succedono tantissime cose, vengono presentati nuovi personaggi ma il film, pur correndo, dimentica per strada parecchie cose che sembrano non importanti ma che, a ben vedere, spiegano diverse dinamiche future. È allora fondamentale scoprire le differenze tra libro e film.

La villa dei Riddle

Il libro, così come il film, si apre sulla villa dei Riddle ma la pellicola non racconta la sua storia ne quella dei suoi ex abitanti. Veniamo subito presentati al vecchio guardiano Frank che, per i nuovi proprietari, si occupa di badare alla casa abbandonata. Scorgiamo Coda Liscia, Voldemort e un nuovo personaggio: Barty Crouch Junior.

La cicatrice

La scena successiva ci mostra un Harry dolorante, la cicatrice gli fa male proprio per aver sognato Voldemort. Si sveglia a Privet Drive e non nella Tana, come ci mostra il film, che raggiungerà solo successivamente.

I Weasley e i Dursley

Una delle scene tagliate nel film è sicuramente l’incontro tra i Weasley, venuti a prendere Harry per La Coppa del Mondo di Quidditch, e i Dursley. Una scena comica: i maghi avranno problemi con la metropolvere e Dudley assaggerà una caramella molto speciale che gli provocherà strani effetti.

Billy e Charlie

Nella Tana, Harry conosce i fratelli maggiori di Ron: Billy e Charlie, di cui non si fa cenno nel film e in questo soggiorno viene presentato per la prima volta il progetto dei Tiri Vispi Weasley e solo dopo si recheranno alla Coppa del mondo di Quidditch.

La Coppa del Mondo di Quidditch

La Coppa del Mondo di Quidditch è un evento importantissimo anche se nel film non sembra avere tutta questa importanza. Tutto scorre così in fretta che non ci viene presentata al meglio una delle partite di Quidditch più belle raccontate nei libri. Ludovic Bagman ci viene presentato in questo momento, non apparirà nel film eppure è uno dei personaggi chiave nell’organizzazione del Torneo Tre Maghi che si scoprirà essere stato, in passato, un Mangiamorte.

Il Marchio Nero

Il Marchio Nero viene richiamato dalla bacchetta di Harry di cui si è impossessata Winki, l’elfo domestico di Bartemius Crouch, tutte dinamiche e personaggio assenti dalla trasposizione. Ci vengono presentate le Veela, donne bellissime che prendono particolari tratti nei momenti di pericolo.

Hogwarts

L’arrivo delle altre scuole non avviene immediatamente, c’è tutto uno strepitio che anticipa gli ospiti che arrivano solo a fine ottobre, nel libro.

Malocchio Moody

Tra i nuovi personaggi che ci vengono introdotti nel libro, un accenno tutto speciale vie dedicato a Malocchio Moody. Nel film ci viene presentato con gamba simil robotica e bastone, nel libro ha la gamba di legno ma, tutto sommato, la trasposizione è fedele e ben fatta. Nella sua prima lezione presenta le maledizioni senza perdono ma di certo non ride quando affronta la Imperio, dato che Junior conosce molto bene questo incantesimo di cui è stato vittima per mano del padre.

Il C.R.E.P.A.

L’associazione per la difesa dei diritti degli elfi domestici, il CREPA, è l’idea di Ermione per proteggere gli elfi che vivono e lavorano nel castello. Non c’è accenno di questa iniziatica ne della cucina di Hogwarts o di Dobby che nel film, anche nelle pellicole future, sarà sostituito da altri personaggi.

Harry al Torneo Tre Maghi

L’entrata i Harry nel torneo trasforma Silente e nel film vediamo un uomo decisamente troppo energico rispetto al preside del libro. Un Silente così diverso da essere la fonte infinita di migliaia di meme. Non viene mostrata la pesa della bacchetta con Ollivander ne si fa accenno a Gregorovich, di cui sapremo molto di più neilibri e nei film successivi.

Rita Skeeter

Un personaggio molto più presente nel libro più che nella trasposizione, che mancherà di creare subbuglio non solo tra Harry, Ermione e Krum ma anche per Hagrid di cui svelerà il fatto di essere mezzo gigante. Il professore di Cura delle Creature magiche riceverà parecchie lettere minatorie per questo. Si scoprirà solo alla fine che è un animagus non registrato al Ministero, capace di trasformarsi in coleottero e di carpire tutti i segreti del castello.

La prima e la seconda prova

La prima e la seconda prova sono molto simili al libro. Nella prima però non c’è la fuga e l’inseguimento del drago e nella seconda, l’alga branchia è un regalo di Dobby e non di Neville.

Il ballo del ceppo

Le atmosfere ricreate nel film, così come i costumi, tranne che per il vestito di Ermione che è azzurro e non rosa, sono perfetti. Nel libro non c’è la scena del ballo tra Ron e la McGranitt ma non è una pecca, anzi, è un momento straordinario e divertentissimo.

Percy e Bartrmius Crouch

Percy, ormai diventato dipendente del Ministero, sarà molto più presente nel libro che nel film dove sostituirà Crouch, a detta di tutti malato, nelle prove del Torneo. Crouch apparirà di notte anche sulla Mappa del malandrino di Harry e causerà un bel pasticcio tra lui, Moody e Piton, di cui non si accenna nel film.

Tartufo

Sirius non è sparito, come ci fanno credere nel film. Gironzola nel villaggio vicino al castello sotto forma di cane, si rifugia in un nascondiglio con Fierobecco e cerca di comunicare con Harry in ogni modo. I ragazzi gli portano da mangiare e lo chiamano tra di loro Tartufo. Tutti elementi non presenti nel film e sempre nel libro è Sirius a raccontare la triste vicenda della famiglia Crouch.

Il Pensatoio

La scena del pensatoio nel film mostra un Igor Karkaroff pronto a denunciare i suoi compagni. Nel libro rivelerà il nome di Crouch Junior e degli altri Mangiamorte come i Lestrange, solo nel secondo incontro in tribunale.

La terza prova

La terza prova non è per nulla fedele a quella raccontata nei libri. Harry infatti si trova ad affrontare più di una sfida nel labirinto: tra cui i Disennatori e la Sfinge. Tra lui e Cedric non c’è poi tutta questa rivalità, bensì una collaborazione che si è notata find alle prime battute.

Il duello tra Harry e Voldemort

Nel libro Harry e Voldemort lievitavano nel momento in cui le loro bacchette si intersecavano. Harry riesce a scappare e viene trascinato da Moody/Crouch nel suo studio ed qui che si viene scoprire la scotti del figlio di Crouch. Scappato miracolosamente, grazie al padre, da Azkaban, arruolato da Voldemort che teneva in pugno il padre. A lui il compito di diventare Moody e di mettere mano alle prove di Harry per farlo arrivare allo scontro che lo avrebbe riportato in vita.

Lo Smascheramento di Crouch Junior

Nel libro Harry, dopo la morte di Cedric, viene trasportato in infermeria dove riceve l’abbraccio materno della Signora Weasley, di Sirius e del Ministro che non crede al ritorno del Signore Oscuro. Silente farà da mediatore tra Piton e il padrino di Harry e questo getterà le basi per il ripristino dell’Ordine della Fenice.

Il premio del Torneo

I mille galeoni , premio per la vittoria del Torneo, Harry li regalerà ai fratelli Weasley per l’apertura del loro negozio, un gesto significativo di cui non si accenna nel film e nelle pellicole successive.

Il consiglio di leggere il libro, mai come in questo caso, è da consigliare a tutti quelli che non l’hanno fatto perché davvero queste sono solo alcune delle differenze di un romanzo davvero fondamentale per l’intera saga.

© Riproduzione Riservata
Commenti