Sei qui: Home » Arte » Leonardo da Vinci, le sue 9 invenzioni più importanti
Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci, le sue 9 invenzioni più importanti

Leonardo Da Vinci è stato un genio del rinascimento. Oltre a dipingere la Gioconda, ha inventato molte macchine particolarmente lungimiranti.

Un genio artistico, un pioniere della ricerca medica e il padrino della tecnologia: Leonardo da Vinci è stato davvero il più grande uomo del Rinascimento. Nato il 15 aprile 1452, era centinaia di anni avanti rispetto al suo tempo; con le sue idee e le sue ambizioni tecnologiche. Oltre la Gioconda, lo ricordiamo per aver disegnato figurativamente e letteralmente i progetti di alcune delle più importanti innovazioni della storia nell’ingegneria meccanica. Eccone alcuni esempi davvero impressionanti.

Nove invenzioni incredibili di Leonardo da Vinci

Macchina volante alata (l’aeroplano)

Leonardo da Vinci è ampiamente considerato il primo ingegnere a cui vengono attribuiti i progetti per il volo a propulsione umana. Le scoperte fatte durante le dissezioni di ali di uccelli, sono evidenti nei disegni dell’Ornitottero (un dispositivo che vola sbattendo le appendici alari). L’influenza dei suoi disegni è chiaramente visibile in tutti i progetti di volo per i successivi 400 anni.

Attrezzatura subacquea

Né il cielo né il mare conoscevano limiti per Leonardo – ha anche prodotto i disegni per il primo scafandro. Concepito a Venezia come un’arma per colpire le navi invasori, il progetto di Leonardo da Vinci del 15° secolo consisteva in canne e tubi di cuoio attaccati a una maschera facciale e sostenuti da anelli di acciaio per resistere alla pressione dell’acqua. La struttura della tuta presenta notevoli somiglianze con i sistemi che sono ancora in uso oggi.

L’automobile

Non siete ancora impressionati? Che ne dite del fatto che Leonardo è stato il primo a sperimentare l’automobile? Il carrello semovente, presumibilmente progettato per uso teatrale, era progettato per muoversi senza essere spinto. Alimentato da molle a spirale, disponeva anche di sistemi di frenata e di sterzo pre-programmati.

Anemometro

In concomitanza con i suoi studi sul volo, Leonardo concepì un nuovo progetto per un anemometro, un dispositivo che misura la velocità del vento. Adattato da un progetto originale di Leon Batista, le aggiunte di Leonardo hanno reso il dispositivo molto più accurato. Facendo sempre le cose con stile, l’anemometro di Leonardo è anche una cosa bellissima da vedere.

Cannone a 33 canne (l’arma automatica)

Leonardo Da Vinci era molto preoccupato dalle carenze degli armamenti contemporanei, frustrato in particolare dall’intervallo di tempo tra un colpo di cannone e l’altro, causato dalla necessità di ricaricare. Leonardo ideò un cannone a più canne che poteva essere ruotato per sparare una linea di cannoni mentre un altro veniva ricaricato: un primo antenato della moderna mitragliatrice.

L’elicottero

La vite aerea elicoidale, concepita da Leonardo Da Vinci nel 1493, consisteva in una vite di lino che girava, progettata per comprimere l’aria per indurre il volo: un meccanismo simile a quello impiegato negli elicotteri contemporanei. Il progetto di Leonardo è ampiamente accreditato come la macchina del volo verticale.

Ponte girevole

Il ponte girevole di Leonardo Da Vinci non fu solo una meraviglia dell’ingegneria e un’enorme innovazione in campo bellico, ma anche un curioso esempio precoce di design piatto. Progettato negli anni 1480 per il Duca Sforza, il ponte permetteva alle truppe di attraversare i fiumi velocemente, e poteva essere facilmente imballato e trasportato per essere riutilizzato altrove.

Paracadute

Anche se il primo paracadute è spesso accreditato al francese Sebastian Lenormand nel 1783, sono state trovate prove che dimostrano che Leonardo sia arrivato per primo. Un suo schizzo è accompagnato dall’annotazione: “Se un uomo ha una tenda di lino le cui aperture sono state tutte chiuse, ed è di dodici braccia di larghezza e dodici di profondità, sarà in grado di buttarsi giù da qualsiasi grande altezza senza subire alcun danno”.

Cavaliere robotico (il robot)

Pochissimi dei progetti di Leonardo sono arrivati alla costruzione. Ci sono prove che il Robot, invece, lo fece. Fu esposto per la gioia della corte di Milano nel 1495.
Il Cavaliere Robotico era un primo esempio di automatismo umanoide, comandato da una serie di carrucole e leve che imitavano le osservazioni anatomiche di Leonardo sulla struttura muscolare umana.

 

 

© Riproduzione Riservata