Arte

Le mostre da non perdere questo fine settimana

Le mostre da non perdere questo fine settimana

Da Milano a Roma, passando per Bologna, Verona, Brescia, Genova, Torino e Forte di Bard. Ecco le mostre da non perdere questo week end…

MILANO –  Se non avete impegni questo è il week end giusto per visitare le mostre più belle offerte dal Bel Paese. Per un fine settimana all’insegna della cultura. Da Roma a Milano, passando per Torino, Bologna, Brescia, Genova, Verona e Forte di Brad. Ecco le mostre da non perdere questo week end:

ROMA – Diverse le mostre in programma nella Capitale. Nei Musei Vaticani sarà visitabile fino al 26 febbraio la mostra Rembrandt in Vaticano. Immagini fra cielo e terra. Al Museo di Roma è in programma “Artemisia Gentileschi“, la mostra che racconta la celebre pittrice del ‘600 in novanta opere questa grande mostra a Palazzo Braschi, Museo di Roma. Alle Scuderie del Quirinale fino a 12 marzo continua la grande esposizione Il Museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova.  Appena inaugurato nei pressi di San Pietro, il nuovo museo permanente dedicato a Leonardo Da Vinci  si presenta al pubblico con una collezione di 50 macchine inedite e le riproduzioni certificate dei 23 dipinti più celebri dell’artista. Il museo “Leonardo Da Vinci Experience” permetterà ai visitatori di “immergersi” a 360° nel mondo del “Genio Universale”.

MILANO  Ha inaugurato il 20 febbraio l’attesissima mostra Keith Haring. About Art, in questa retrospettiva le opere dell’artista americano si affiancano a quelle di autori di epoche diverse, a cui Haring si è ispirato e che ha reinterpretato con il suo stile unico e inconfondibile, in una sintesi narrativa di archetipi della tradizione classica, di arte tribale ed etnografica. Visto che la capitale meneghina è in pieno fermento per la settimana della moda, potete approfittarne per andare a visitare “Manolo Blahnik – The Art of Shoes”, la retrospettiva che celebra i 45 anni di attività di Manolo Blahnik, il re delle scarpe. Al MUDEC fino al 26 febbraio  sarà visibile: Jean-Michel BasquiatAssieme all’artista newyorkese, che portò il graffito dalla strada alle Gallerie di tutto il mondo, il Museo propone anche Homo sapiens. Le nuove storie dell’evoluzione umana, una mostra interattiva e multimediale che traccia l’incredibile storia dell’Homo sapiens; dalle prime testimonianze datate a 200 mila anni fa in Africa fino alla diffusione planetaria che lo vide prevalere su ogni altro essere vivente del pianeta.

BOLOGNA – Utlimo week end per visitare a Palazzo Albergati la mostra dedicata alla collezione Gelman. L’esposizione, La collezione Gelman: arte messicana del XX secolo comprende opere di Frida Kahlo e Diego RiveraMaría Izquierdo, David Alfaro Siqueiros, Rufino Tamayo e Ángel Zárraga.

VERONA – All’AMO Arena Museo Opera nuovamente in mostra Pablo Picasso fino al 12 marzo con Picasso, figure 1906-71.

BRESCIA – A Palazzo Martinengo per tutta la prima metà del 2017 sarà visitabile la grande retrospettiva Da Hayez a Boldini. Anime e volti della pittura italiana dell’OttocentoBrescia l’anticipa di poco con la prima importante esposizione del 2017 dal titolo Da Hayez a Boldini. Anime e volti della pittura italiana dell’Ottocento, curata da Davide Dotti. A Palazzo Martinengo, dal 21 gennaio all’11 giugno, 100 capolavori racconteranno la straordinaria stagione che l’Italia visse nel corso del XIX secolo, con opere dei maggiori esponenti del neoclassicismo, del romanticismo, della scapigliatura e del divisionismo, da Canova a Hayez, da Fattori a Segantini, da Inganni a De Nittis, da Appiani fino a Boldini.

GENOVA – Sarà visitabile fino a domenica l’esposizione dedicata a uno degli artisti più iconici del Novecento: Andy Warhol. La rassegna, allestita a Palazzo Ducale di Genova, ripercorre attraverso 170 opere (tra tele, prints, disegni, polaroid e sculture) la straordinaria carriera del genio della Pop Art. Per gli amanti dell’arte moderna, a Palazzo Spinola fino al 26 febbraio Van Dyck, tra Genova e Palermo.

TORINO – A Palazzo Chiablese fino al 5 marzo 2017 in mostra lo sfavillante mondo parigino di Toulouse-Lautrec. La Belle Époque

VALLE D’AOSTA – Da Torino ci spostiamo in Valle d’Aosta, presso il Forte di Bard, suo principale polo turistico e culturale. Da non perdere la mostra dedicata a uno dei più gradi fotografi del Novecento: “Robert Doisneau. Icônes”, l’esposizione che ripercorre, attraverso celebri scatti, la storia degli scatti più iconici del grande fotografo.

Le mostre da non perdere questo fine settimana ultima modifica: 2017-02-25T11:00:55+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags