Sei qui: Home » Frasi » Buoni propositi per il nuovo anno, l’insegnamento di Charles M. Schulz
frase del giorno

Buoni propositi per il nuovo anno, l’insegnamento di Charles M. Schulz

Per capire fino in fondo la cosa migliore da prefiggersi per questo 2022 vi proponiamo, come frase del giorno, questo bellissimo pensiero del fumettista Charles M. Schulz, creatore dei “Peanuts“.

Quando finisce l’anno si guarda a tutto ciò che si è concluso e si pensa ai buoni propositi per l’anno che sta arrivando. Per capire fino in fondo la cosa migliore da prefiggersi per questo 2022 vi proponiamo, come frase del giorno, questo bellissimo pensiero del fumettista Charles M. Schulz, creatore dei “Peanuts“.

“Buoni propositi: ama l’imperfetto tuo prossimo con l’imperfetto tuo cuore.”

Il vero senso dei buoni propositi

Troppo spesso i buoni propositi che ci poniamo per l’anno nuovo vogliono rappresentare la parte perfetta di noi, abbiamo idee per un corpo perfetto con il proposito di metterci a dieta, dei rapporti perfetti migliorando i nostri difetti, delle vacanze perfette imponendoci di risparmiare di più. La cosa che non capiamo e che forse non abbiamo mai capito è che la perfezione non esiste. Non c’è bisogno di rincorrere la perfezione per essere una versione migliore di noi stessi. È questo che ci insegna Charles M. Schulz creando questa battuta per il suo Charlie Brown. Impariamo ad amare le imperfezioni degli altri con i nostri animi imperfetti.

maya-angelou-frase-il-dono-piu-bello-1201-568

Maya Angelou racconta in una frase quale sia il dono più bello

Maya Angelou ci spiega quale sia un regalo che possiamo fare tutto l’anno per rendere felici le persone che amiamo

 

Charles M. Schulz

Charles Monroe Schulz è nato Minneapolis il 26 novembre 1922 e morto a Santa Rosa il 12 febbraio del 2000. Schulz è stato un fumettista statunitense, conosciuto in tutto il mondo per aver creato le strisce dei Peanuts. La sua prima striscia a fumetti con cadenza regolare fu pubblicata nel 1947 dal St. Paul Pioneer Press e si intitolava Li’l Folks. Anche il Saturday Evening Post accettò di pubblicare alcune vignette dei Li’l Folks. Fu in queste strisce che apparve per la prima volta Charlie Brown, così come un cane somigliante a Snoopy. Nel 1950 Schulz propose i suoi lavori alla United Features Syndicate e i Peanuts furono pubblicati per la prima volta il 2 ottobre 1950.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata