La citazione del giorno

“La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha” di Oscar Wilde

La frase di oggi è attribuita allo scrittore irlandese Oscar Wilde, che, attraverso queste parole, ci invita a riflettere sul delicato rapporto fra desiderio e felicità
Citazione-oscar-wilde

La frase di oggi è attribuita allo scrittore irlandese Oscar Wilde, che, attraverso queste parole, ci invita a riflettere sul delicato rapporto fra desiderio e felicità.

La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha.

Oscar Wilde, una vita da romanzo

Nato a Dublino nel 1854, Oscar Wilde è stato uno scrittore e poeta irlandese dell’età vittoriana, esponente del decadentismo e dell’estetismo britannici. Autore dalla scrittura apparentemente semplice e spontanea, è noto soprattutto per l’uso frequente di aforismi e paradossi. L’episodio più notevole della vita di Oscar Wilde, di cui si trova ampia traccia nelle cronache del tempo, fu il processo e la condanna a due anni di lavori forzati per “gross public indecency“, come era definita l’omosessualità dalla legge penale. Dovette, dunque,  abbandonare la Gran Bretagna per l’Europa continentale. Morì in Francia il 30 novembre del 1900. 

Che cos’è la felicità

Che cos’è la felicità? Una domanda che assilla l’uomo sin dall’antichità e che torna oggi con tutta la sua forza dirompente. Posti di fronte alla precarietà della vita, è, infatti, tempo di fare spazio alla grandi domande. Ed è qui che ci vengono in aiuto i grandi classici della letteratura, le stelle in grado di orientarci nel buio. Per rispondere, dunque, alla domanda su cosa sia la felicità, noi ci affidiamo alle parole del poeta irlandese Oscar Wilde, che ci invita a riflettere sul delicato rapporto fra felicità e desiderio. 

La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha.

© Riproduzione Riservata
Commenti