Libri

“Titò”, ecco la collana di libri che stimola la creatività dei bambini nelle scuole

“Titò”, ecco la collana di libri che stimola la creatività dei bambini nelle scuole

Ecco il progetto ideato da Cettina Marziano che comprende una serie di libri colorati dove, unitamente alla trama, i bambini trovano tanti suggerimenti pratici…

MILANO – Trasmettere il piacere di leggere e contemporaneamente insegnare qualcosa di pratico attraverso la lettura. E’ questo l’obiettivo de “Il magico mondo di Titò”, progetto ideato da Cettina Marziano che comprende una serie di libri colorati, di circa 100 pagine dove, unitamente alla trama godibile, i bambini trovano tanti suggerimenti su come costruire oggetti, colorare disegni, realizzare modelli, aggiustare manufatti, riciclare prodotti, risolvere giochi, preparare semplici piatti gustosi e bibite rinfrescanti. Protagonista la vulcanica Titò, una bambina allegra ed espansiva, ottimista e piena di interessi, un po’ ribelle ma generosa, che non sopporta le ingiustizie e ama gli animali.

OLTRE LA LETTURA – La serie nasce grazie all’incontro di tre professionisti siracusani – l’imprenditrice Cettina Marziano, l’illustratore Vincenzo Salvo, la scrittrice per ragazzi Annamaria Piccione – ciascuno impegnato da anni nel proprio campo in Italia e all’estero, e aderisce al Progetto “Creatività e Business” che mira a promuovere l’imprenditoria creativa sul territorio, sfruttandone i talenti e le risorse naturali. Il libro non è dunque “soltanto” da leggere, ma diventa anche uno strumento per fare, puntando sulla creatività innata dei bambini che amano associare la pratica alla teoria, la gratificazione manuale al momento riflessivo che qualsiasi testo comporta. I libri possono essere accompagnati da gadget e piccoli utensili per costruire oggetti. Abbiamo intervistato Cettina Marziano per illustrarci meglio in cosa consiste il progetto, al quale ha contribuito anche Oliviero Toscani,  che tanto successo e riscontro sta avendo nelle scuole.

.
Come nasce il progetto de Il magico libro di Titò?
L’idea nasce grazie dall’incontro con Oliviero Toscani, con il quale ho la fortuna di confrontarmi sul mio ambizioso e quasi folle pensiero di “Creatività e Business”, il mio obiettivo è stimolare e promuovere l’imprenditoria creativa sul territorio (senza nessuna interferenza politica) selezionando i talenti e  le risorse naturali, per creare prodotti di valore ed innescare un virtuoso meccanismo creativo e quindi produttivo.
Dopo numerosi tentativi ecco che prendo una decisione: partire dai bambini. Formo una squadra di eccellenze sul territorio: la scrittrice per ragazzi Annamaria Piccione, l’illustratore Vincenzo Salvo,  Impronta Team (che è lo Staff del mio studio dove creiamo e costruiamo idee proprio come Titò) – ciascuno impegnato da anni nel proprio campo in Italia e all’estero – e con il pensiero fisso  di coinvolgere talenti emergenti nei prossimi progetti.

.
Qual è stato il contributo di Oliviero Toscani al progetto?
Le provocazioni, ma nello stesso tempo la disponibilità e professionalità di Oliviero Toscani mi hanno dato la possibilità di guardarmi intorno con occhi diversi e rendermi conto che per cambiare e sognare…bisogna fare, circondandosi di eccellenze e guardando “molto” avanti. Meglio esagerare e non arrivarci piuttosto che accontentarsi e restare mediocri. Questo è il Mondo che vorrei e “Il Mondo di Titò”  è il contributo per realizzarlo.

.
In che modo i libri realizzati per la collana coinvolgono i più piccoli, rendendoli parte attiva e non soltanto “lettori”?
Il Progetto prevede: una serie di libri colorati, di circa 100 pagine dove, unitamente alla trama godibile, i bambini troveranno tanti suggerimenti su come costruire oggetti, colorare disegni, realizzare modelli, aggiustare manufatti, riciclare prodotti, risolvere giochi, preparare semplici piatti gustosi e bibite rinfrescanti. Il  libro non è dunque “soltanto” da leggere, ma diventa anche uno strumento per fare, puntando sulla creatività innata dei bambini che amano associare la pratica alla teoria, la gratificazione manuale al momento riflessivo che qualsiasi testo comporta, i temi affrontati saranno quelli che la vita reale ci offre giornalmente. I libri possono essere accompagnati da gadget e piccoli utensili per costruire oggetti.

.

Qual è l’attuale riscontro all’interno delle scuole coinvolte?
Grandioso! I bambini si innamorano di Titò e del suo mondo e chiedono di partecipare a tutte le iniziative anche quelle extrascolastiche.

.
Quali sono i vostri obiettivi futuri?
Per il futuro mi auguro che tutti i bambini si innamorino di Titò e che insieme si possa costruire “davvero” un mondo migliore. Orgogliosi di essere Italiani (artigiani, imprenditori, artisti, ma comunque sia, sempre costruttori) mantenendo ad alti livelli il concetto di “Made in Italy”.
Perché Titò è una grande sognatrice ma….reale e concreta, lei parla sempre di desideri…ma da costruire.

 

“Titò”, ecco la collana di libri che stimola la creatività dei bambini nelle scuole ultima modifica: 2016-05-26T09:36:06+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags