Libri

Parte il Premio letterario “Leggi in salute”, narrazione come strumento terapeutico

Parte il Premio letterario “Leggi in salute", narrazione come strumento terapeutico

Giunge alla sua sesta edizione il Premio Zanibelli dedicato a opere letterarie che raccontano la salute, le tematiche sanitarie e l’esperienza di malattia attraverso la narrazione…

MILANO – Raccontare la salute, le tematiche sanitarie e l’esperienza di malattia attraverso la narrazione. Il premio “Leggi in salute – Angelo Zanibelli” giunge quest’anno alla sua sesta edizione e rinnova il suo obiettivo di sostenere l’importanza e il valore della narrazione come strumento sociale e terapeutico, identificando nella categoria opere edite una specifica sezione riservata alle opere di saggistica.

Come partecipare

Per partecipare al Premio è sufficiente inviare la propria opera entro e non oltre il 10 giugno per la categoria editi ed entro e non oltre il 30 luglio per la categoria inediti. Le opere edite devono essere state pubblicate nel corso del 2017. La migliore opera inedita sarà pubblicata grazie a una nuova collaborazione con Cairo Editore. La giuria, presieduta anche quest’anno da Gianni Letta, vanta personalità del giornalismo, dell’imprenditoria, della medicina, della politica e della cultura italiana.

La premiazione

I finalisti parteciperanno alla cerimonia di premiazione il 2 ottobre 2018 presso l’Ambasciata di Francia a Roma. Durante la serata saranno annunciati i vincitori di entrambe le sezioni. Nella stessa serata, la giuria attribuirà il premio Personaggio dell’anno in ambito sanitario, destinato alla persona ritenuta meritevole per aver contribuito a una migliore comprensione delle dinamiche in ambito sanitario o clinico, e il premio Il valore della ricerca clinica, attribuito a un giovane di massimo 27 anni di età che avrà saputo tracciare, attraverso il proprio elaborato, il futuro della ricerca clinica nei prossimi 10 anni, facendo riferimento alle dinamiche e alle tecnologie in atto nel settore sanitario. Il vincitore avrà l’opportunità di svolgere uno stage annuale presso l’Unità di ricerca clinica di Sanofi Italia.

Realizzare un sogno

“Il Premio « Leggi in Salute – Angelo Zanibelli » è un concorso letterario tutt’oggi unico nel suo genere in Italia ed è dedicato a opere letterarie che hanno come soggetto tematiche sanitarie e esperienze di malattie attraverso la narrazione – afferma Fulvia Filippini, Direttore affari istituzionali Sanofi – Il Premio Inediti è stato istituito la scorsa edizione, nato dalla nostra esperienza diretta con i pazienti che spesso scrivono proprio per l’esigenza terapeutica, ma che molto spesso mettono nel cassetto il manoscritto perché  concentrati in terapie ed altro più che a perseguire il sogno di pubblicare il proprio scritto. Ci siamo dunque accorti che se volevamo veramente fare qualcosa per loro dovevamo creare un premio che permettesse di realizzare un sogno, di qui la valida collaborazione con Cairo editore. Proprio nel marzo di quest’anno è stato infatti pubblicato Nonnasballo di Mirko Zullo finalista per la categoria inediti nell’edizione 2016, un libro scritto magistralmente da un giovane ragazzo che con simpatia e con profondo sentimento ha voluto raccontare della propria nonna affetta da Alzheimer. “

 

Parte il Premio letterario “Leggi in salute”, narrazione come strumento terapeutico ultima modifica: 2018-06-28T09:22:10+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags