Libri

Chiara Gamberale, “Ecco il segreto per vivere un amore autentico”

Chiara Gamberale, "Ecco il segreto per vivere un amore autentico"

In questa intervista, l’autrice ci parla della protagonista del libro “La zona cieca”, di se stessa e ci spiega in cosa consiste vivere un amore autentico oggi…

MILANO – Quella parte di noi che a noi sfugge ma che un’altra persona può cogliere e rivelarci. E’ questa la zona cieca secondo la scrittrice Chiara Gamberale, che torna in libreria con la riedizione del libro già uscito nel 2008 “La zona cieca“. L’autrice è una dei 15 scrittori che hanno aderito al progetto AforisMUG, di cui proprio in questi giorni è stata lanciata la nuova collezione. In questa intervista, l’autrice ci parla della protagonista dell’opera, di se stessa e ci spiega in cosa consiste vivere un amore autentico oggi.

 

In cosa consiste la “zona cieca” di cui parli nel libro?

E’ quella parte di noi che a noi sfugge ma che un’altra persona può cogliere e rivelarci…Anche e soprattutto se quella scoperta ci farà male, io credo che sia questa l’occasione che ci offre l’amore.

 

Quali sono le novità di questa opera del 2008 riproposta oggi?

A parte una nuova copertina, c’è una postfazione di Walter Siti che, a proposito di Zona Cieca, me ne ha illuminate almeno dieci legate alla mia scrittura.

 

Quanto c’è di te nel personaggio di Lidia?

Moltissimo. E’ e rimane mia la sua fame insaziabile, d’amore e di vita.

 

Scopri “CUORE”, L’aforisMUG di Chiara Gamberale acquistabile su Libreriamo Store.

 

Quanto sei cambiata rispetto a quando avevi scritto la prima edizione di questo libro?

Abbastanza, ma non troppo…Ero sicuramente più insicura, più fragile, più spaventata. Ma le domande che mi facevo sono rimaste le stesse. Su tutte, una: è possibile volersi bene senza farsi troppo del male? E se sì, come si fa? Dove e come si trova la giusta distanza di sicurezza dall’altro, che però ci consenta allo stesso modo di venire raggiunti “là dove fa sempre freddo”, come dice Lidia?

 

Quante coppie vivono oggi una situazione analoga a quella di Lidia e Lorenzo?

Non ne ho idea…Ci sono fisici emotivi più o meno portati per il tormento. Alcuni lo rifuggono a prescindere, altri non ne sanno fare a meno e sentono come più insopportabile quella che Tolstoj chiama “la felicità domestica” nel suo straordinario romanzo breve…

 

Secondo te come è possibile vivere un amore autentico e trasparente?

Mettendo in comune anche la nostra parte più torbida e non negandola prima di tutto a noi stessi.

 

Chiara Gamberale, “Ecco il segreto per vivere un amore autentico” ultima modifica: 2017-11-06T10:15:01+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags