Sei qui: Home » Storie » Jorge Luis Borges e Maria Kodama, un amore senza età
La storia d'amore

Jorge Luis Borges e Maria Kodama, un amore senza età

Quasi quarant’anni di differenza non fermarono lo scrittore e poeta Jorge Luis Borges dallo sposare la giovane Maria Kodama

Jorge Luis Borges era anziano e cieco quando Maria Kodama lo conobbe per la prima volta ad una conferenza. Dopo una lunga conoscenza e una frequentazione tra maestro e allieva, nacque l’amore. Un amore fatto di rispetto e ammirazione. Maria Kodama e Jorge Luis Borges si sposeranno nel 1986, pochi mesi prima della morte di lui.

Maria e Jorge Luis

Maria Kodama conobbe Jorge Luis Borges ad una conferenza quado era ancora adolescente poi qualche tempo dopo ebbero la prima conversazione davanti ad una libreria della calle Florida, nel centro di Buenos Aires «Avevo 16 anni, mi propose di studiare inglese antico insieme. Ci riunivamo nei caffè, fino a quando sua madre disse che sarebbe stato meglio a casa loro. Cercavo di sentire le discussioni di politica che provenivano dal salotto, ma lui mi diceva di non perdermi dietro a quelle sciocchezze, che l’importante era nei libri» affermò Maria. Il primo rapporto, dunque, fu quello tra maestro e allieva, destinato poi a diventare ben altro. Lei divenne la sua ombra, lo accompagnò ovunque restando al suo fianco fino alla fine.

Maria Kodama

Maria Kodama fu spesso dipinta con approfittatrice e manipolatrice, colei che stregò lo scrittore e lo convinse a sposarla così da avere accesso alla sua eredità. Maria Kodama nacque a Buenos Aires nel 1937, figlia di un architetto giapponese, Yosaburo Kodama, e María Antonia Schweizer. Nel 1975 María diventò non solo l’assistente personale di Borges, ma anche i suoi occhi, dato che lui aveva perso la vista già da vent’anni. Maria Kodama lo aiutò anche nella scrittura, collaborando con lui per la stesura di “Breve antología anglosajona” (1978) e “Atlas” (1984), un racconto dei viaggi compiuti insieme. «Eravamo un po’ matti per l’epoca, nel senso che non avevamo pregiudizi. Mi telefonava ogni giorno e mia madre impazziva.»

poesie-borges

Le poesie più belle di Jorge Luis Borges

Jorge Luis Borges, grande poeta argentino è ritenuto uno dei più importanti e influenti scrittori del ventesimo secolo

 

Jorge Luis Borges

Poeta, saggista, narratore e bibliotecario, Jorge Francisco Isidoro Luis Borges Acevedo, nato a Buenos Aires nel 1899, è stato uno scrittore argentino tra i più alti esponenti della letteratura sudamericana, dallo stile severo, ricco d’ispirazioni letterarie e apparizioni fantastiche, il primo a manifestare quella mescolanza di magia e realtà che verrà battezzata come realismo magico, caratteristica della letteratura sudamericana della seconda metà del Novecento. Nel 1923 viene pubblicato il suo primo libro di poesia, “Fervor de Buenos Aires”. È nel 1925 che Borges incontra Victoria Ocampo, la musa che riuscirà a sposare quarant’anni dopo. Con lei stabilisce un’intesa intellettuale destinata a entrare nella mitologia della letteratura argentina. Dopo il loro divorzio inizierà la relazione con Maria. Morirà nel 1986.

© Riproduzione Riservata