Sei qui: Home » Poesie » “Gli amanti”, la romantica poesia di Julio Cortázar
La poesia

“Gli amanti”, la romantica poesia di Julio Cortázar

“Gli amanti” è una poesia di Julio Cortázar pubblicata nella raccolta postuma “Le ragioni della collera” del 1995

“Gli amanti” è una poesia di Julio Cortázar, scrittore argentino nato a Ixelles il 26 agosto del 1914 e morto a Parigi il 12 febbraio del 1984. Contenuto nella raccolta postuma “Le ragioni della collera” del 1995, il componimento è un inno all’amore.

“Gli amanti”

E chi li vede che se ne vanno per la città
se tutti sono ciechi?
Loro, si prendono per mano: qualcosa parla
fra le dita, dolci lingue lambiscono
l’umido palmo, corrono per le falangi,
e sopra sta la notte piena d’occhi.
Sono gli amanti, la loro isola fluttua alla deriva
verso morti di cespuglio, verso porti
che fra lenzuola si aprono.
Si disordina tutto attraverso gli amanti,
tutto trova la sua cifra giocata;
loro, però, neppure sanno che
mentre rotolano nell’amara arena
che è loro c’è una pausa nell’opera del nulla,
e che il tigre è un giardino che gioca.
Albeggia nei carri dell’immondizia,
cominciano a uscire i ciechi,
il ministero apre i suoi portoni.
Gli amanti arresi si guardano e si toccano
una volta di più prima di fiutare il giorno.
E già sono vestiti, già se ne vanno per la strada.
Ed è solo allora
quando sono morti, quando sono vestiti,
che la città li recupera ipocrita
e gli impone i doveri quotidiani.

Un’intima libertà

Quella raccontata da Julio Cortázar in “Amanti” è un’intimità fatta di mani che si sfiorano, di baci e corpi che si uniscono sotto le lenzuola. La notte è la terra sacra per chi si ama, un momento dove il resto del mondo viene tagliato fuori, dove possono essere finalmente se stessi senza il giudizio degli altri e senza la paura di essere osservati. La notte però dura poco e le prime luci dell’alba annunciano una nuova separazione. La vita quotidiana divide la coppia e impone impegni e doveri che devono essere rispettati, tutto nella trepidante attesa di una nuova notte da trascorrere insieme.

5 libri leggere assolutamente Julio Cortázar

5 libri da leggere assolutamente di Julio Cortázar

Se volete leggere libri fantastici e geniali, con personaggi dalla psicologia profonda, non potete non avventurarvi nei romanzi di Cortázar

 

Julio Cortázar

Julio Cortázar, all’anagrafe Julio Florencio Cortázar Descotte è stato uno scrittore, poeta, critico letterario, saggista e drammaturgo argentino naturalizzato francese. Nel 1932 consegue la Licenza magistrale presso la “Escuela Normal Mariano Acosta”, poi si iscrive alla Facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Buenos Aires. Quando gli viene offerto di insegnare in una cittadina della provincia, considerate le precarie condizioni economiche della famiglia, accetta abbandonando gli studi. Trascorre la vita tra Argentina e Francia, diventa traduttore indipendente per l’Unesco e traduce le opere di Edgar Allan Poe. Morirà a Parigi nel 1984

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata