Sei qui: Home » Poesie » “Da leggere il mattino e la sera”, la poesia di Brecht sul tempo da dedicare
poesie d'autore

“Da leggere il mattino e la sera”, la poesia di Brecht sul tempo da dedicare

Da leggere il mattino e la sera, una breve poesia per ricordare quanto è importante la nostra vita, le nostre giornate, il nostro tempo. Bertolt Brecht ci regala una profonda riflessione.

Bertolt Brecht, poeta e drammaturgo tedesco scomparso nel 1956, con questa breve poesia ci fa riflettere ognuno di noi, sull’importanza della nostra vita e del nostro tempo. Anzi, ci fa riflettere sull’importanza del rispetto che dobbiamo avere nei confronti della nostra vita. Per questo dobbiamo stare attenti a come utilizziamo il tempo, a come ci prendiamo cura di noi, e dobbiamo farlo per chi amiamo. Perché chi ci ama ci rispetta e volendo il meglio da noi, noi dobbiamo preservare il nostro tempo su questa terra.

Non siamo soli, siamo responsabili di vivere

Avere cura di se stessi significa amarsi. Amarsi significa rispettarsi. Questo Bertolt Brecht ci dice nella sua poesia “da leggere il mattino e la sera”. Una specie di promemoria, di mantra da ripetersi nel tempo. La poesia inizia ponendo l’attenzione sull’amore e sull’importanza che hanno le persone che ci amano. E chi ci ama ci dice di avere bisogno di noi, la nostra esistenza si incastra ad un’altra e siamo responsabili di questo incastro. Noi portiamo insieme a qualcun altro, un fardello chiamato “vita”. Non siamo mai davvero soli. Per questo motivo, mattina e sera, dovremmo dedicare del tempo a leggere queste parole. Per ricordarci quanto dovremmo avere cura del nostro tempo e della nostra vita, perché chi ci ama ha bisogno di noi, e noi abbiamo bisogno di vivere. Alla fine di un anno così complesso, queste parole, sono da leggere ogni mattina ed ogni sera. Non siamo soli.

Bertolt Brecht, le poesie più belle
Le poesie dello scrittore

Bertolt Brecht, le poesie più belle

Da leggere il mattino e la sera, la poesia

Quello che amo
mi ha detto
che ha bisogno di me.
Per questo
ho cura di me stesso
guardo dove cammino e
temo che ogni goccia di pioggia
mi possa uccidere.

 

Stella Grillo

 

© Riproduzione Riservata