Il Tempo delle Donne, gli appuntamenti da non perdere

Oltre 150 gli eventi previsti per il gran finale della sesta edizione de "Il Tempo delle Donne" alla Triennale di Milano dal 13 al 15 settembre
il-tempo-delle-donne

Dopo i tantissimi eventi in città, “Il Tempo delle Donne” approda per il gran finale alla Triennale di Milano dal 13 al 15 settembre con centinaia di ospiti e oltre 150 eventi, tra incontri, musica, workshop e laboratori per bambini.

Dopo aver trattato, nelle precedenti edizioni, i temi del lavoro, della maternità, del sesso e dell’amore, il Festival dedica la sesta edizione ai Corpi e alla loro evoluzione. Un tema caldo che necessita uno spazio adeguato di riflessione e dialogo per un’assunzione di consapevolezza in merito alle questioni e problematiche che attanagliano il presente.

Il corpo e le sue metamorfosi

“Due punti ci sembrano particolarmente presenti e interessanti”, spiega Barbara Stefanelli, vicedirettrice del Corriere della Sera e direttore artistico della manifestazione, “il primo è filosofico: siamo sempre più consapevoli di come la nostra unione di mente e corpo sia oggetto (anzi: soggetto!) di una continua metamorfosi. E la metamorfosi porta con sé l’accettazione dell’imperfezione. Non esiste un codice unico di comportamento come non esiste un ideale superiore di bellezza e di forza: siamo tutti difettati, e dunque tutti perfetti”. Prosegue la Stefanelli con una riflessione sull’impatto che tecnologia e scienza hanno e avranno sul nostro modo di vivere, anche a livello etico, “muovendo dal futuro che è già tra noi – macchine intelligenti, social, chip sottopelle, protesi – proviamo a capire come cambieranno non solo i nostri corpi, bensì pure la nostra anima o psiche”.

L’apertura con Roberto Bolle e Andrea Bocelli

A inaugurare il gran finale della manifestazione al Teatro dell’Arte saranno due artisti d’eccezione: Roberto Bolle e Andrea Bocelli. L’etoile del Teatro della Scala si esibirà, venerdì alle ore 21.00 (ingresso libero fino a esaurimento posti), in un passo a due con la prima ballerina Nicoletta Manni, sulle note di un brano da “Il caravaggio”, interpretato dalla voce straordinaria di Andrea Bocelli.
Sul palco il dialogo sarà affidato alle riflessioni di Milena Bertolini, Urbano Cairo, Francesca Fialdini, Luciano Fontana, Massimo Gramellini, Gaia Piccardi, Barbara Stefanelli, mentre Loretta Grace e David Blank concluderanno in musica la prima serata.

Gli ospiti

Oltre alla serata inaugurale, durante tutto il venerdì saranno tanti gli eventi e gli ospiti che si alterneranno nei vari spazi della Triennale, come Milly Carlucci e Nicola Savino, la grande ballerina Sylvie Guillem e Stefano Boeri in dialogo con Marco Mengoni.

Sabato 14 settembre sono invece attesi Stefania Sandrelli, la scrittrice Susanna Tamaro, Barbara D’Urso, Virginia Raffaele, Omar Pedrini e Vittorio Sgarbi. Momento clou della giornata sarà poi il concerto “Il Mio Canto Libero”, che vedrà esibirsi Tommaso Paradiso (TheGiornalisti), Annalisa, Ex-Otago, Willie Peyote e Dardust (ore 21.00, ingresso libero fino a esaurimento posti).

Tra i protagonisti di domenica 15 settembre spiccano i nomi di Laura Boldrini e Mara Carfagna, dell’astronauta Paolo Nespoli e l’incontro con Lella Costa, insieme a tanti altri ospiti d’eccezione.

Incontri imperdibili

Dal ricco palinsesto di eventi previsti per il gran finale del 13, 14 e 15 settembre, abbiamo selezionato per voi gli incontri da non perdere.

Venerdì 13 settembre

Ore 14 – Teatro dell’Arte
IL CORPO DEL REATO con Ilaria Cucchi e Luigi Manconi
Stefano Cucchi e la foto choc: andare oltre ogni limite per avere giustizia
Estratto di Antigone, regia di Giacomo Ferraù, con la Compagnia Eco di fondo
A cura di Fiorenza Sarza

Ore 16 – Giardino
CORPI METROPOLITANI
Tre scrittori raccontano le solitudini contemporanee
Con Mauro Covacich, Elvira Serra e Simona Sparaco
(A cura di Maria Luisa Agnese)

Ore 19 – Garage
NON BASTA UN GARAGE, CI VUOLE UNA VISIONE
Filosofe e filosofi , scienziate e scienziati,innovatrici e innovatori, donne e uomini, esperti di tecnologie, società, costume ci aiuteranno a rintracciare le nuove bussole per leggere quel futuro che già stiamo vivendo. Tra le tante voci che proporranno la loro visione del domani, si leggono i nomi di Stefano Boeri, Eva Cantarella e Massimo Donà.

Ore 21 – Teatro dell’Arte
L’INAUGURAZIONE DEL TEMPO DELLE DONNE
Con Milena Bertolini, Andrea Bocelli, Urbano Cairo, Francesca Fialdini, Luciano Fontana, Massimo Gramellini,Gaia Piccardi, Barbara Stefanelli
Passo a due di RobertoBolle con NicolettaManni da Caravaggio,
coreografia di Mauro Bigonzetti

Sabato 14 settembre

Ore 12.30 – Agorà
UFFICIO POESIE SMARRITE
Laboratorio per ritrovare se stesse e se stessi, leggendo e scrivendo versi
Academy con Francesca Genti e Vivian Lamarque
(A cura di Luca Mastrantonio)

Ore 15 – Giardino
ESSERE DONNA TRA EROS E PUDORE
Islam, cristianesimo, ebraismo e la visione laica a confronto
Con Sumaya Abdel Quader, Daria Colombo, Cinzia Leone, Lucetta Scaraffi
In collaborazione con BookCity
(A cura di Laura Zangarini)

Ore 19 – Garage
FUORI DALL’ANONIMATO
Mestieri da illuminare: dalle direttrici di casting del cinema alle segretarie dei nostri uffici
Con Giorgio Bassani, president Intercos, Francesca Comencini, regista di Luna nera (Netflix), Ivana Lotito, attrice, Cristiana Mainardi, sceneggiatrice, Laura Muccino, casting director, Evita Paleari, segretaria di lungo corso
(In collaborazione con MovieWe)

Domenica 15 settembre

Ore 13 – Teatro dell’Arte
IL DIRITTO ALL’IMPERFEZIONE
Il corpo delle donne e la percezione della bellezza nell’era dei social
Con Saveria Capecchi, Teresa Ciabatti, Sergio Givone, Francesca Inaudi, Eliana Liotta, Matteo Marchesi, Andrea Rampazzo, Silvia Gribaudi, Matteo Maffesanti
Frammenti imperfetti, monologo di Francesca Puglisi
(A cura di Candida Morvillo)

Ore 16 – Teatro dell’Arte
FRAGILITÀ CONTEMPORANEE
Dagli aforismi di Rita Levi Montalcini all’estetica del consumismo di Baumann
Con Claudia Segre e Reading di Lella Costa

Ore 19 – Giardino
Scrittrici & scrittori in giardino
LA METÀ DEL TUTTO
Con Catherine Dunne, autrice di Come cade la luce (Guanda)
(A cura di Roberta Scorranese)

Ore 21 – Giardino
E IL FINALE A SORPRESA DEL TEMPO DELLE DONNE

LEGGI ANCHE: Basta violenze sulle donne, il caso di Vittoria diventi esempio di rivolta contro tutti i mostri
LEGGI ANCHE: Il Tempo delle Donne – i Corpi

© Riproduzione Riservata