L’amore per l’ambiente? In libreria è una prerogativa tutta femminile

Qual è il mezzo migliore per spostarsi senza “impattare” con l’ambiente? E’ sempre possibile far conciliare i concetti di risparmio e rispetto ambientale? Si può nella vita di tutti i giorni fare qualcosa per tutelare il nostro Pianeta? A tutte queste domande si è cercato di rispondere nel corso dell’incontro...

Nel corso di Bookcity Tessa Gelisio, Johann Rossi Mason, Sonia Minniti, Flavia Alfano e Titty D’Attoma, tutte autrici di libri che trattato tematiche ecologiche, si sono confrontate sui piccoli consigli per una quotidianità sostenibile

MILANO – Qual è il mezzo migliore per spostarsi senza “impattare” con l’ambiente? E’ sempre possibile far conciliare i concetti di risparmio e rispetto ambientale? Si può nella vita di tutti i giorni fare qualcosa per tutelare il nostro Pianeta? A tutte queste domande si è cercato di rispondere nel corso dell’incontro “Ecologici, ecocentrici, ecorisparmiatori: consigli per una quotidianità sostenibile” tenuto nell’ambito di Bookcity presso la sede del FAI di Milano. Moderate da Paola Emilia Cicerone, sono intervenute all’incontro  Tessa Gelisio, Johann Rossi Mason, Sonia Minniti, Flavia Alfano e Titty D’Attoma, tutte autrici di libri che trattato tematiche ecologiche.

PICCOLE ABITUDINI QUOTIDIANE – Le prime a intervenire sono Flavia Alfano e Titty D’Attoma, esperte della casa e fondatrici del portale www.soluzionidicasa.it. “Dopo il nostro primo libro “Soluzioni di casa” del 2011, abbiamo iniziato a raccogliere in “Risparmio ed ambiente” tutte le soluzioni relative alla casa. Per rispettare il nostro Pianeta bastano anche piccole abitudini che riguardano la vita di tutti i giorni, come decidere una sera di cenare a lume di candela, senza suggerimenti specifici”.

L’ECOLOGIA E’ “ROSA” – La parola passa a Johann Rossi Mason, autrice del libro “Ecologica”, al quale hanno collaborato la stessa  Paola Emilia Cicerone e Sonia Minniti. “Questo è un libro dedicato a mia figlia, perché nasce da lei che, all’età di 10 anni, mi ha redarguito mentre mi lavavo i denti perché avevo lasciato l’acqua aperta. Da lì una serie di riflessioni: a parte fare la differenziata e chiudere l’acqua, quali sono le azioni che ognuno di noi può fare per dare una mano al Pianeta? La mia è una tendenza patologica, che mi ha portato a scrivere già 5 libri sul tema. L’ultimo è “Ecologica”, un manuale fatto di 13 capitoli, con argomenti non ancora affrontati come l’ “Ecofashion”, l’ “Ecopet”, l’ “Ecomatrimonio”. L’ecologia è un argomento molto sentito soprattutto dalle donne, non è un caso se protagoniste di questo incontro sono tutte rappresentanti del gentil sesso. Forse perché abbiamo più tempo, forse perché sta di fatto che abbiamo una maggiore sensibilità a riguardo. Il libro è dedicato a mia figlia, proprio perché è ai nostri figli che vorremmo consegnare un Pianeta migliore.

ECOCENTRICA – Il libro più recente legato al tema dell’ecologia è quello scritto per Giunti Editore da Tessa Gelisio, “Ecocentrica”. “Purtroppo siamo abituati ad avere una visione “antropocentrica” della vita. Pensiamo di essere noi uomini al centro della vita sul Pianeta, mentre invece è l’ecologia, la scienza che regola i rapporti tra i vari esseri viventi, il reale centro della vita. Da egocentrici dobbiamo diventare “Ecocentrici”, mettere cioè al centro la base della relazione sul nostro Pianeta, il quale è solo uno, non ne abbiamo altri. Esso ha delle regole, alle quali dobbiamo adattarci, senza consumare più di quanto può darci. Ecocentrica nasce da un “filone editoriale” partito quando avevo 12 anni, con un libricino fatto con le mie compagne di classe con carta riciclata e all’interno del quale denunciavamo, con tono da classico ambientalista, i problemi e i rischi relativi all’ambiente. Molto spesso, ma non sempre, ecologia ed economia fanno rima, come per quanto riguarda i consumi energetici”.

26 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti