Sei qui: Home » Intrattenimento » Teatro » Gigi Proietti dalla A alla Z, perché è un artista speciale
Ciao Maestro

Gigi Proietti dalla A alla Z, perché è un artista speciale

Abbiamo chiesto allo scrittore romano Massimo Roscia di descriverci "Gigi Proietti dalla A alla Z", scegliendo un aggettivo per ogni singola lettera dell'alfabeto.

Difficile descrivere Gigi Proietti con un aggettivo o identificarlo con un singolo personaggio da lui interpretato. Forse non basterebbe nemmeno un dizionario. Tuttavia, abbiamo chiesto allo scrittore romano Massimo Roscia di descriverci “Gigi Proietti dalla A alla Z”, scegliendo un aggettivo o una parola per ogni singola lettera dell’alfabeto, al fine di descrivere le diverse sfaccettature dell’attore romano purtroppo scomparso oggi.

E' morto Gigi Proietti, mattatore dello spettacolo italiano

E’ morto Gigi Proietti, mattatore dello spettacolo italiano

L’attore, drammaturgo e regista Gigi Proietti è scomparso nel giorno del suo ottantesimo compleanno. E’ stato protagonista a teatro, in tv e al cinema

Gigi Proietti dalla A alla Z

A
AFFASCINANTE
Chiedetelo alle donne.

B
BRAVISSIMO
Anche il superlativo assoluto gli sta stretto.

C
CORROSIVO
Così acuto, ironico e mordace, da ‘corroderti’ con una sola parola. Ma sempre con il sorriso.

D
DIVINITÀ
Un vero dio. A teatro poi…

"Il lonfo", la poesia resa celebre dall'interpretazione di Gigi Proietti

“Il lonfo”, la poesia resa celebre dall’interpretazione di Gigi Proietti

Celeberrima l’interpretazione della poesia “Il lonfo”, scritta da Fosco Maraini nel 1978, da parte dell’attore Gigi Proietti per Rai Tre nel salotto di Serena Dandini.

E
ECLETTICO
Comico, drammatico, tragico… Può fare e sa fare tutto.

F
FAMILIARE
Un padre, un nonno, uno zio, un fratello… Insomma, uno di famiglia.

G
GENEROSO
Ha sempre dato tutto; a volte anche di più.

H
HOLLYWOODIANO
Il vero hollywoodiano de Noantri.

Gigi Proietti, le frasi e gli aforismi più celebri

Gigi Proietti, le frasi e gli aforismi più celebri

Attore, comico, cabarettista, doppiatore, conduttore televisivo, regista, cantante, direttore artistico e insegnante italiano: Gigi Proietti era questo e molto altro. A un anno dalla scomparsa lo ricordiamo attraverso le sue frasi e gli aforismi più famosi.

I
INIMITABILE
Che, per uno che fa imitazioni straordinarie, è il massimo.

L
LEGGERO
Perché, come dice lui, la leggerezza, al pari della perfezione, è una categoria difficile da raggiungere ma bisogna provarci.

M
MANDRAKE
Maestro, mattatore, magico, multiforme, migliore… In questo caso nessun aggettivo, solo Mandrake.

N
NUN
Nun me romp’er ca’.

Mandrakata, il significato della parola nata dal "Mandrake" Gigi Proietti

Mandrakata, il significato della parola nata dal “Mandrake” Gigi Proietti

Perché si dice “hai fatto una mandrakata?” Ricordiamo “Mandrake”, il personaggio reso noto da Gigi Proietti nel celebre film “Febbre da cavallo”

O
ONIRICO
Con te abbiamo sognato, sogniamo e sogneremo.

P
PIACIONICO
Che poi sarebbe… acchiappesco.

Q
QUASI
Quasi quasi quasi mi rivedo la Tosca di Luigi Magni. Per la millesima volta. Nun je da’ retta Roma, che t’hanno cojonato…

R
RIVOLUZIONARIO
Sempre radicalmente nuovo, nella forma e nei contenuti.

S
SIGNORE
Signore, un vero signore.

T
TRIS
King, Soldatino e D’Artagnan.

U
UNICO
C’è poco da aggiungere.

V
VIVI
Come dice lui: “Vivi, lascia vivere, ma soprattutto… nun te fa’ pijà per culo”.

Z
ZERO
Zero lacrime e nessun addio, solo un Arriveduar.

Nota a margine dell’Autore: tutti i tempi verbali sono intenzionalmente coniugati al presente.

 

Foto autografa di Gigi Proietti (da proveperunsito.it)

© Riproduzione Riservata