Sei qui: Home » Intrattenimento » Charlie Chaplin, 10 lezioni di vita che ci ha insegnato il genio del cinema
Le lezioni di vita di Charlie Chaplin

Charlie Chaplin, 10 lezioni di vita che ci ha insegnato il genio del cinema

Charlie Chaplin non è stato solo un attore. Ci ha lasciato in eredità dei preziosi insegnamenti indimenticabili. Ricordiamoli insieme.

Molti di noi conoscono Charlie Chaplin come un grande attore e comico. Ma vedete, Charlie Chaplin era molto più di questo. Era uno scrittore, un regista, un musicista e un uomo brillante. Il suo pensiero era in anticipo sui tempi e grazie alla sua arte, ha saputo analizzare gli aspetti più duri della sua contemporaneità, senza mai perdere l’ironia e l’allegria nel farlo. In fondo, raccontare qualcosa di tragico utilizzando la risata, è estremamente complicato. Eppure, Charlie Chaplin lo ha sempre fatto, lasciandoci in eredità 10 preziosi insegnamenti di vita. Un artista saggio, indimenticabile, da ricordare sempre, specialmente nel giorno della sua nascita (16 aprile 1889).

Il Discorso all'Umanità di Chaplin oggi per fondare un nuovo rinascimento

Il Discorso all’Umanità di Chaplin oggi per fondare un nuovo rinascimento

Il 15 ottobre 1940 usciva il film “Il Grande Dittatore”, divenuto celebre per il discorso di Charlie Chaplin che, riletto oggi, rappresenta l’auspicio di una ripresa e di una nuova umanità fondata su progresso, sostenibilità e tolleranza

10 lezioni di vita di Charlie Chaplin

Lezione 1: Autenticità

“Quando ho cominciato ad amarmi ho scoperto che l’angoscia e la sofferenza emotiva sono solo segnali di avvertimento che stavo vivendo contro la mia verità. Oggi so che questa è autenticità”.

L’amore per se stessi è davvero importante. Oggi molti di noi prendono i fallimenti in modo negativo. Ma spesso non ha senso continuare a soffrire fino a quando non sappiamo pienamente cosa vogliamo ottenere. A volte continuiamo a desiderare inutilmente cose, in realtà, “inutili”. Sir Charlie Chaplin ci insegna a mantenere un’armonia tra i nostri pensieri e le nostre azioni.

 

Lezione 2: Maturità

“Quando ho cominciato ad amare me stesso ho smesso di desiderare una vita diversa, e ho potuto vedere che tutto ciò che mi circondava mi invitava a crescere. Oggi la chiamo maturità”.

La maturità è estremamente importante. Perché fino a quando non si matura si rimane bloccati nei propri confini e si conduce una vita avversa. Perché quando si rimane all’interno della propria confort zone, non comprendiamo neanche più i nostri desideri. Il modo giusto è quello di stabilire una connessione tra la mente conscia e quella subconscia attraverso il dialogo con se stessi. L’abbiamo imparato in questo 2020-2021. Dialogare con noi stessi è il passo principale per iniziare a vivere una vita consapevole. 

Lezione 3: Rispetto

“Quando ho cominciato ad amare me stesso ho capito quanto possa offendere qualcuno se cerco di imporre i miei desideri a questa persona, anche se sapevo che non era il momento giusto e la persona non era pronta per questo, e anche se questa persona ero io. Oggi lo chiamo rispetto”.

Sir Charlie Chaplin ci insegna a rispettare ogni individuo, senza alcuna distinzione. In poche parole, quello che vuole dirci è “tratta l’altra persona come tratteresti te stesso”. Questo insegnamento, oggi, continua ad essere quello più urgente da imparare. Aprendo i social, il telegiornale, non facciamo altro che leggere di storie fatte di discriminazione, emarginazione, razzismo, omofobia. Abbiamo bisogno di rispetto. Abbiamo bisogno di imparare l’uguaglianza.  

Charlie Chaplin, 5 libri per conoscere uno dei più grandi attori comici di sempre

Charlie Chaplin, 5 libri per conoscere uno dei più grandi attori comici di sempre

Ricordiamo Charlie Chaplin attraverso i libri che ci aiutano a conoscere meglio l’ attore che ha cambiato la storia del cinema

Lezione 4: Fiducia in se stessi

“Quando ho cominciato ad amare me stesso ho capito che in qualsiasi circostanza, sono nel posto giusto al momento giusto, e tutto accade esattamente al momento giusto. Così ho potuto essere tranquillo. Oggi la chiamo fiducia in me stesso”.

La fiducia in se stessi è l’unica chiave che ti mette in contatto con la “tua verità”. Non ti permette di prendere decisioni sbagliate o di essere geloso del successo degli altri. Perché credere in quello che si è e nelle proprie potenzialità, ti permette di guardare con lucidità i tuoi obiettivi. Siamo forti, siamo resilienti. Questo periodo storico ha ancora molte sfide da proporci, perciò questo è il momento buono per acquisire fiducia.

Lezione 5: Amore per se stessi

“Quando ho cominciato ad amare me stesso, mi sono liberato di tutto ciò che non è buono per la mia salute – cibo, persone, cose, situazioni e tutto ciò che mi ha portato giù e lontano da me stesso. All’inizio chiamavo questo atteggiamento un sano egoismo. Oggi so che è amore per se stessi”.

Molti di noi sono bloccati tra “l’egoismo” positivo e quello negativo. L’egoismo negativo è uno stato mentale che può creare stagnazione nella vita, che non permette di sviluppare la giusta empatia con gli altri o la giusta connessimi. L’egoismo sano invece è quello che ci tutela; è quello che ci permette di scegliere. Perché la felicità, come diceva Charlie Chaplin, è una scelta, qualcosa che possiamo gestire con le nostre forze. 

Lezione 6: Modestia

“Quando ho cominciato ad amare me stesso ho smesso di cercare di avere sempre ragione, e da allora ho sbagliato meno spesso. Oggi ho scoperto che è la modestia”.

Modestia non è essere sempre buoni, ma essere sempre veri e onesti con se stessi nonostante il successo. Capire noi stessi al di là di ciò che è giusto o sbagliato, buono o cattivo. L’autoanalisi diventa l’ingrediente principale per capirsi.

Lezione 7: Semplicità

“Quando ho cominciato ad amare me stesso ho smesso di rubare il mio tempo, e ho smesso di disegnare enormi progetti per il futuro. Oggi, faccio solo ciò che mi porta gioia e felicità, cose che amo fare e che fanno esultare il mio cuore, e le faccio a modo mio e al mio ritmo. Oggi la chiamo semplicità”.

La prossima importante lezione dopo la fiducia in se stessi è la semplicità. Non si può essere grandi se e finché non si è semplici. Perchè spesso per essere felici, non servono i grandi gesti, quelli esagerati. Bastano piccoli dettagli, brevi momenti di gioia pura. 
Nello scorso 2020, quando la negatività scorreva libera nelle nostre giornate, abbiamo imparato a mettere insieme “piccoli brevi momenti di felicità”. Poteva essere la pizza fatta in casa, un nuovo allenamento, quella serie tv che aspettavamo di vedere, un libro con molte pagine che avevamo finalmente il tempo di leggere. Oggi più che mai, siamo arrivati al 2021, in grado di apprezzare le piccole cose. La semplicità che insegna Chaplin.

 

Lezione 8: Saggezza del cuore

“Quando ho cominciato ad amare me stesso ho riconosciuto che la mia mente può disturbarmi e può farmi ammalare. Ma quando l’ho collegata al mio cuore, la mia mente è diventata una preziosa alleata. Oggi chiamo questa connessione saggezza del cuore”.

 La mente umana è come un universo: immaginazione illimitata, creazione potente, adattabilità. Allora cosa ci rende infelici? Quando cerchiamo di limitarci, quando la imprigioniamo negli schemi della razionalità, del perfezionismo. L’unico modo per liberare la mente è seguire il cuore. Un paradosso? No.

Lezione 9: Realizzazione

“Quando ho cominciato ad amare me stesso ho rifiutato di continuare a vivere nel passato e a preoccuparmi del futuro. Ora, vivo solo per il momento, dove tutto sta accadendo. Oggi vivo ogni giorno, giorno per giorno, e lo chiamo appagamento”.

Il passato e il futuro non possono essere controllati nemmeno dall’amministratore delegato di una grande società o da un multimiliardario. L’unica  cosa che si può fare, è vivere nel presente e crescere ogni giorno concentrandosi su piccole cose per dipingere un quadro più grande. Quindi, senza la preoccupazione del futuro o l’ancora del passato, dobbiamo concentrarci sul nostro “ora”. Questo vale per noi e per la società in cui viviamo.
Nell’ultimo anno abbiamo imparato l’imprevedibilità; e stiamo ancora imparando a fare i conti con essa. Perciò è proprio il tempo per pensare “giorno per giorno”, proprio come dice Chaplin. 

 

Lezione 10: Questa è la vita

“Non dobbiamo più temere discussioni, confronti o qualsiasi tipo di problema con noi stessi o con gli altri. Anche le stelle si scontrano, e dal loro schianto nascono nuovi mondi. Oggi so che questa è la vita!”.

La vita è tutta un “andare avanti”. Non ci si può fermare, bensì bisogna imparare a sostenere i colpi e i pugni della vita. 
Usciamo dal guscio dell’ignoranza, dell’indifferenza, dell’egoismo, e impariamo a vivere  a testa alta. 

 

 

Stella Grillo

 

 

 

© Riproduzione Riservata