Arte e ambiente

Lady Be, l’artista Pop art che realizza quadri con oggetti riciclati

Plastica e Pop art, due parole che si uniscono nell'arte di Lady Be, la giovane artista che realizza opere con oggetti riciclati
Lady Be, l'artista Pop art che realizza quadri con oggetti riciclati

MILANO – Il tema della plastica è uno dei più caldi del nostro tempo. Spesso sentiamo parlare di inquinamento e di specie viventi che a causa dei nostri sprechi e del nostro essere incivili rischiano addirittura l’estinzione. Se tutti ci impegnassimo a riciclare gli oggetti che non usiamo più, il nostro pianeta non sarebbe a rischio e magari, un giorno nel futuro, gli animali che conosciamo oggi esisterebbero ancora. C’è chi di questa speranza ne fa una scelta di vita, tanto da unire questa missione alla sua passione di cui ne fa sorprendentemente un mestiere: stiamo parlando Lady Be, l’artista che realizza opere d’arte fatte di oggetti riciclati.

LEGGI ANCHE: Michele Gentile, il libraio che regala libri in cambio di bottiglie di plastica

Un lavoro, una missione

L’arte parla del tempo in cui vive e dobbiamo lasciarle la libertà di farlo. «A ogni epoca la sua arte, all’arte la sua libertà», come dice la scritta sulla facciata della Palazzina della Secessione a Vienna. E nel nostro tempo c’è tanto di cui parlare. Uno degli argomenti più caldi è sicuramente quello dell’inquinamento da cui, ovviamente, deriva quello del riciclo. E se riciclare è fondamentale per salvare dall’estinzione le specie viventi del nostro pianeta, fare di questa missione un mestiere è un’ incredibile scelta di vita; una scelta che ha portato Letizia Lanzarotti a diventare un’artista d’arte contemporanea ormai più che riconosciuta dalla critica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

David Bowie il dandy che arrivò sulla terra. #ladybe #davidbowie #ziggystardust #art#plastic #pop #popart #music #singer

Un post condiviso da Lady Be (@letizialadybe) in data:

Solo 26 enne la giovane pittrice-scultrice romana ha deciso di dedicare la sua passione per l’arte al servizio dell’ambiente, peraltro attualizzando e reinventando in chiave contemporanea laPop art, una delle correnti artistiche più iconiche e di successo degli ultimi secoli.

LEGGI ANCHE: Cosa fare per salvare il mondo della plastica

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Albert Einstein, il genio del ventesimo secolo Albert Einstein, the genius of the 20th century #ladybe #alberteinstein #science #genius #art #mosaic #recycle

Un post condiviso da Lady Be (@letizialadybe) in data:

La Pop Art riciclata

In una sorta di mosaici Pop art, Lady Be unisce elementi da rifiuto per creare grandi opere che, viste nell’insieme, riproducono i volti di personaggi famosi e iconici della cultura pop come Marilyn Monroe, John Lennon, Sophia Loren, Elvis Presley, Michael Jackson, Amy Winehouse, David Bowie, Albert Einstein, Frida Kahlo, Salvador Dalì ecc. Ma la cosa ancora più affascinante è che gli oggetti con cui vengono realizzati questi quadri-sculture, non sono semplicemente “merce” industriale da riciclare, ma hanno un grande significato: infatti il primo quadro realizzato da Letizia è stato Marylin Monroe, un mosaico di 150×150 cm composto da giochini di plastica accumulati da bambina e conservati nel tempo elevando così quest’opera ad una sorta di scrigno dei ricordi.

LEGGI ANCHE: La guida pratica per eliminare la plastica dalla propria vita

Dopo Marylin la linea da seguire è diventata sempre più chiara e Letizia inizia così a farsi ambasciatrice di questa innovativa tecnica artistica, nonché della grande missione di riciclaggio di oggetti e di immagazzinamento dei ricordi di un tempo passato. Lady Be è quindi l’esempio di come l’arte riesca ancora oggi a parlare un linguaggio semplice e diretto che racconta del tempo in cui vive, diventando persino oggetto di una via per la civilizzazione dell’essere umano e per la salvezza dell’ecosistema planetario.

LEGGI ANCHE: Come ridurre l’uso della plastica nelle nostre vite

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sophia Loren, grande attrice, grande donna. #ladybe #sophialoren #art #attrice #recycle #beautiful #film

Un post condiviso da Lady Be (@letizialadybe) in data:

LEGGI ANCHE: Cosa ci insegna l’iniziativa delle borracce di Roma Tre

© Riproduzione Riservata