Teatro

Maria Callas e Aristotele Onassis, storia di un amore travolgente e doloroso

Maria Callas e Aristotele Onassis, storia di un amore travolgente e doloroso

Una storia d’amore paragonabile ad una tragedia greca, proprio come l’origine ellenica di entrambi, e che ha avuto il suo punto più basso quando Onassis sposò Jacqueline Kennedy…

MILANO – E’ una delle storie d’amore più celebri ed allo stesso tempo tormentate: parliamo di quella tra il celebre soprano Maria Callas ed il miliardario Aristotele Onassis. Una storia d’amore paragonabile ad una tragedia greca, proprio come l’origine ellenica di entrambi, e che ha avuto il suo punto più basso quando Onassis sposò Jacqueline Kennedy, portando conseguentemente alla depressione la Divina.

ARTISTA ECCEZIONALE – Dotata di una voce particolare, che coniugava un timbro unico a volume notevole, grande estensione e agilità, Maria Callas è riconosciuta come la donna soprano più famosa al mondo. Dietro al suo successo come artista, si cela una vita intensa ma travagliata, fin dalla piccola età: la separazione dei suoi genitori e il conseguente allontanamento dal padre a cui era legata, i conflitti con la madre, ma soprattutto l’amore impossibile con Onassis l’hanno segnata profondamente. Aristotele era un armatore e finanziere molto ricco, amante della bella vita e delle belle donne. Nel 1945 sposò Athina Mary Livanos, figlia dell’armatore Stavros Livanos, dal quale ebbe due figli. Nel 1957 divorziò dalla donna, ma continuò comunque a frequentare gli ambienti mondani dell’epoca.

IL PRIMO INCONTRO – Il primo incontro tra Callas e Onassis avvenne nel 1957 a un ricevimento a Venezia all’hotel Danieli organizzato in suo onore da Elsa Maxwell. I due si rincontrarono nel dicembre 1958, quando Onassis andò a rendere omaggio alla connazionale nel suo camerino dopo il trionfale esordio della Callas nel concerto la Grande Notte dell’Opera a Parigi. L’anno seguente Onassis organizzò una cena in suo onore al Dorchester Hotel di Londra, in occasione della prima della Medea con la Cossotto al Covent Garden. Onassis si fece anche fotografare mentre, al momento dei saluti, cercava di trattenere a sé Callas, ormai in pelliccia portata via dal marito. Un mese dopo i due trascorsero le vacanze estive sullo yacht Christina per una crociera insieme con Winston Churchill e consorte e ad altre personalità del Gotha internazionale. Dopo due settimane, al rientro a Monte Carlo dello yacht, Maria Callas aveva deciso di essere perdutamente innamorata del greco e di lasciare per sempre il marito Battista Meneghini.

UNA STORIA TORMENTATA – L’unione tra Callas e Onassis diede subito adito alle polemiche, sia per la loro situazione coniugale (entrambi sposati), sia per la loro differenza d’età (lei aveva 36 anni, lui 53). La loro storia, durata 10 anni, fu una storia intensa ma molto travagliata, piena di gelosie, litigi, tradimenti. Il ricchissimo armatore greco la tenne lontano dalle scene, e cosa le promise un matrimonio che poi non le concesse mai. Dalla loro storia d’amore nacque un bambino, Omero, che sfortunatamente morì dopo poche ore dalla nascita a causa di un’insufficienza respiratoria. Nel 1966 Maria Callas rinunciò alla nazionalità statunitense e a quella naturalizzata italiana per tornare alla nazionalità greca, nella speranza di chiudere la sua carriera in bellezza con un nuovo matrimonio. Aristotele Onassis non solo si rifiutò di regolarizzare la loro unione, ma nel 1968, forse a seguito di dissapori con la compagna, e per assecondare un disegno economico, decise di sposare Jacqueline Kennedy, da poco vedova di John Fitzgerald Kennedy.

IL DECLINO DEL SOPRANO – Da lì inizio il lento declino della povera Maria Callas: il soprano si ritirò nel suo appartamento parigino, evitando contatti con conoscenti e amici, e nel novembre 1974 decide di ritirarsi dalle scene dopo la tournée a Sapporo con il tenore Giuseppe Di Stefano. Il colpo di grazia per la sfortunata artista avvenne nel marzo del 1975, con la morte del suo Onassis. Due anni dopo, Maria Callas morì: le sue condizioni fisiche erano da tempo compromesse. Il referto medico indicò l’arresto cardiaco come causa del decesso, smentendo le voci di suicidio]. La grave disfunzione ghiandolare della giovinezza e il drastico dimagrimento vennero citati più frequentemente come cause della sua morte

 

 

Maria Callas e Aristotele Onassis, storia di un amore travolgente e doloroso ultima modifica: 2017-03-11T09:52:43+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags