Classifiche

“Storie della buonanotte per bambine ribelli” e Manzini in cima alla classifica

"Storie della buonanotte per bambine ribelli" e Manzini in cima alla classifica

Si confermano al primo posto le amatissime “Storie della buonanotte per bambine ribelli” di Francesca Cavallo ed Elena Favilli…

MILANO – Si confermano al primo posto le amatissime “Storie della buonanotte per bambine ribelli” di Francesca Cavallo ed Elena Favilli. Conserva la seconda posizione “La giostra dei criceti”, il nuovo romanzo di Antonio Manzini. Al terzo posto, al quarto e al quinto posto si posizionano i libri da colorare di Pj Masks. Entra in classifica anche l’ultimo libro di Alafair Burke, “Una perfetta sconosciuta”. Vi proponiamo la classifica della settimana.

 

51ogqIkpvTL._SX371_BO1,204,203,200_1. Storie della buonanotte per bambine ribelli, Francesca Cavallo e Elena Favilli. Mondadori.

Questo libro, pubblicato grazie al crowdfunding ed esaurito già in tantissime librerie, racconta 100 vite di donne straordinarie che hanno sognato in grande. Donne come Serena Williams, Malala Yousafzai, Rita Levi Montalcini, Frida Kalo, Margherita Hack e Michelle Obama. Le autrici Elena Favilli e Francesca Cavallo hanno raccolto 1.300.000 dollari prima ancora di scrivere il libro, cifra che mostra quanto l’idea sia piaciuta alle persone, desiderose di storie capaci di rompere gli schemi.

LEGGI ANCHE: 100 donne straordinarie a cui le nuove generazioni dovrebbero ispirarsi

 

41C7OFdE4pL2. La giostra dei criceti, Antonio Manzini. Sellerio

«Siamo carne da cannone, aveva detto René. Era vero. Carne da cannone. Gente che muore senza un senso, senza un’utilità. Che ha vissuto senza sapere, e senza sapere se ne va». Quattro malavitosi della più squallida periferia romana fanno una rapina che finisce nei disegni complessi della criminalità che conta. Parallelamente un’organizzazione di altissimi funzionari dello Stato ordisce un folle piano «Anno Zero» per eliminare il problema, delle pensioni. Sono i due ingranaggi, irrazionali quanto brutali nella loro efficienza, che muovono la giostra dei poveri idioti di vari livelli – dal piccolo criminale al boss camorrista, dall’inquietante generale all’alto burocrate, dall’impiegato dell’Inps che si sente un giustiziere alla fantastica ragazza innamorata -, tutti in lotta contro il loro destino insensato. Tragico e comico, noir che si scioglie in limpida e commovente poesia, thriller che offre lo spaccato di una società senza cuore, questo è il secondo dei molti romanzi pubblicati da Antonio Manzini.

 

51IwmPT8E8L._SX377_BO1,204,203,200_3. Pj Masks. Colora e gioca!, AA. VV. La Coccinella.

Di giorno, Connor, Amaya e Greg sono tre bambini come tutti gli altri… Ma di notte diventano veri eroi, i PJ Masks: Gattoboy. Gufetta e Geco. Età di lettura: da 3 anni.

 

 

 

61uNEN5wPaL._SX491_BO1,204,203,200_ (1)4. Pj Masks. Superpigiamini, pronti all’azione!, AA. VV. La Coccinella.

Connor. Amaya e Greg di notte indossano i loro Superpigiamini e diventano veri, coraggiosissimi eroi! Età di lettura: da 3 anni.

 

 

51ZxRGLk8DL._SX367_BO1,204,203,200_5. Pj Masks. Super Adesivi!, AA. VV. La Coccinella

Un fantastico trio che, nell’oscurità, sfida e combatte la criminalità. Furtivi, istintivi, decisivi… contro tutti i cattivi! Sono i PJ Masks.

 

 

 

51QsfArN4YL6. Quasi niente, Mauro Corona e Luigi Maieron. Chiarelettere.

Non è un romanzo, questo libro, ma racconta storie: storie vissute, sentite e lette, storie antiche e recenti, di Mauro, di Luigi, di un mondo a tratti uguale e a tratti diverso da quello di oggi, un mondo che, in ogni caso, ha ancora molto da insegnarci. In “Quasi niente” (Chiarelettere), come ci ha detto durante l’intervista, i due autori si sono “tirati giù i pantaloni”, raccontando le paure, le vette e le cadute di due uomini che una sera si sono seduti a tavola con un bottiglione di vino e hanno cominciato a parlare.

 .

41hjjwlwfl-_sx323_bo1204203200_7. L’arte di essere fragili, Alessandro D’Avenia. Mondadori.

“Esiste un metodo per la felicità duratura? Si può imparare il faticoso mestiere di vivere giorno per giorno in modo da farne addirittura un’arte della gioia quotidiana?” Sono domande comuni, ognuno se le sarà poste decine di volte, senza trovare risposte. Eppure la soluzione può raggiungerci, improvvisa, grazie a qualcosa che ci accade, grazie a qualcuno. In queste pagine Alessandro D’Avenia racconta il suo metodo per la felicità e l’incontro decisivo che glielo ha rivelato: quello con Giacomo Leopardi.

 

LEGGI ANCHE: Alessandro D’Avenia, il mio Leopardi è un cacciatore di bellezza

 

31am+5rWLiL8. Nel guscio, Ian McEwan. Einaudi.

«Potrei anche essere confinato in un guscio di noce e sentirmi il re di uno spazio infinito – se non fosse la compagnia di brutti sogni», lamentava l’Amleto shakespeariano. Recluso a testa in giú nel guscio materno, il narratore di questo thriller unico nel suo genere ha invece finito lo spazio a disposizione. Una certa dose di piaceri regali – del sublime Sancerre Chavignol sorbito attraverso il cordone, magari – può forse allietare la sua attesa. Ma non mancano i brutti sogni, con la madre e lo zio perversi e assassini che il destino gli ha dato in sorte. E dunque basta con gli indugi, è arrivato il tempo di scegliere: essere o non essere?

 

51BJ8eKaebL

9. Questa non è l’America, Alan Friedman. Newton Compton.

Dietro l’immagine del Paese più influente del mondo si intravede una nazione lacerata, impaurita e rabbiosa. È vero, gli Stati Uniti sono ancora una superpotenza mondiale, ma le tensioni interne sono sintomo di sofferenza e profonda divisione. E cosa cambierà con l’elezione di Donald Trump?

 

 

 

41PESzoY2kL10. Una perfetta sconosciuta, Alafair Burke. Piemme

La polizia arriva a casa tua e ta mostri una foto in cui tu – con i capelli di quel tuo rosso inconfondibile, il tuo cappotto blu – stai baciando un uomo. Ma quell’uomo è stato trovato morto trentuno ore prima, e tu non ricordi di averlo mai baciato. Anzi, lo conoscevi appena. Era il tuo nuovo capo, l’uomo che ti aveva dato in gestione la galleria per conto di un misterioso proprietario. Il lavoro dei tuoi sogni: ti era sembrato troppo facile, troppo bello per essere vero. Eppure tutto era andato liscio, la galleria esisteva davvero, avevi firmato un contratto regolare. Adesso, però, guardando quella foto capisci che non c’era niente di regolare. Niente di facile. Perché là fuori qualcuno sta cercando di incastrarti, anche se non riesci a immaginare il motivo. Qualcuno che sa molte cose di te. E che forse ti è molto vicino…

 

 

“Storie della buonanotte per bambine ribelli” e Manzini in cima alla classifica ultima modifica: 2017-04-04T09:31:01+00:00 da dario

© Riproduzione Riservata
ACQUISTA IL LIBRO "IO PRIMA DI TE" DI JOJO MOYES QUI
Tags