Classifiche

Alan Friedman conquista il primo posto, segue Chiara Gamberale

Alan Friedman conquista il primo posto, segue Chiara Gamberale

Guadagna la vetta della top 10 Alan Friedman con “Questa non è l’America”. Conserva il podio Chiara Gamberale con “Qualcosa”…

MILANO – Guadagna la vetta della top 10 Alan Friedman con “Questa non è l’America”. Conservano il podio Chiara Gamberale con “Qualcosa” e D’Avenia con “L’arte di essere fragili”, che dopo parecchie settimane abbandona il secondo posto. Ecco la classifica della settimana.

 

51BJ8eKaebL

1. Questa non è l’America, Alan Friedman. Newton Compton.

Dietro l’immagine del Paese più influente del mondo si intravede una nazione lacerata, impaurita e rabbiosa. È vero, gli Stati Uniti sono ancora una superpotenza mondiale, ma le tensioni interne sono sintomo di sofferenza e profonda divisione. E cosa cambierà con l’elezione di Donald Trump?

 

 

 

412-TQXU-tL._SX349_BO1,204,203,200_ (2)2. Qualcosa, Chiara Gamberale. Longanesi.

Protagonista della storia è Qualcosa di Troppo. Si chiama così perché – è chiaro fin da subito – vuole sempre troppo e fa sempre troppo. Il problema è che quando vogliamo troppo rimaniamo sempre insoddisfatti. Poi quando muore sua madre, Una di Noi, Qualcosa di Troppo smette di provare troppo e comincia a provare niente. Un buco le si spalanca nel petto. Per fortuna, come ogni fiaba che si rispetti, la principessa incontra il principe, il Principe Niente, che le insegna il grande valore della noia.

LEGGI ANCHE: Chiara Gamberale, “Le cose possono finire ma non vuol dire che non siano mai esistite”

 

41hjjwlwfl-_sx323_bo1204203200_3. L’arte di essere fragili, Alessandro D’Avenia. Mondadori.

“Esiste un metodo per la felicità duratura? Si può imparare il faticoso mestiere di vivere giorno per giorno in modo da farne addirittura un’arte della gioia quotidiana?” Sono domande comuni, ognuno se le sarà poste decine di volte, senza trovare risposte. Eppure la soluzione può raggiungerci, improvvisa, grazie a qualcosa che ci accade, grazie a qualcuno. In queste pagine Alessandro D’Avenia racconta il suo metodo per la felicità e l’incontro decisivo che glielo ha rivelato: quello con Giacomo Leopardi.

 

LEGGI ANCHE: Alessandro D’Avenia, il mio Leopardi è un cacciatore di bellezza

 

41BUusKRj+L._SX331_BO1,204,203,200_4. Torto marcio, Alessandro Robecchi. Sellerio.

Un sessantenne imprenditore molto ricco e dalla vita irreprensibile viene freddato con due colpi di pistola. Una vecchia pistola. E sul corpo, un sasso. Ma «il morto non era uno che di solito muore così». E non sarà l’unica vittima. Per fronteggiare «il ritorno del terrorismo», il ministero manda un drappello di esperti burocrati. Ma la vera squadra d’indagine è clandestina, creata per lavorare sotto traccia e lontano dal clamore mediatico: sono Ghezzi e Carella due poliziotti diversissimi tra di loro, ma entrambi fedeli più alla verità che all’immagine o alle convenienze. E non sono i soli a indagare su un caso in cui, dall’affascinante vedova agli intrecci d’affari, dalla legge alla giustizia, nulla è ciò che sembra. Carlo Monterossi, l’autore di un affermato programma tivù spazzatura, inciampa per avventura nel «caso dei sassi» mentre si trova a dover recuperare, insieme all’amico detective Oscar Falcone, un preziosissimo anello rubato. Tre storie destinate a incontrarsi in un intreccio dall’ordito perfetto, che resta fino alla fine coperto dal mistero.

LEGGI ANCHE: Alessandro Robecchi, “La giustizia è un’astrazione che pagano sempre i poveracci”

 

51OTVrqjMcL5. La grande via, Franco Berrino e Luigi Fontana. Mondadori

“Le cause della maggior parte delle malattie croniche si nascondono nella nostra vita quotidiana. In tutto il mondo le istituzioni scientifiche e sanitarie sono purtroppo chiamate a rispondere a leggi di mercato che hanno interesse a mantenerci in vita ma non in salute: non possiamo, per ora, contare su di loro per ridurre il rischio di ammalarci. Ci sono d’altra parte sempre più prove scientifiche che indicano come opportune scelte nutrizionali e di esercizio fisico, associate a tecniche di training cognitivo, di respirazione e di meditazione, siano essenziali per rallentare i processi d’invecchiamento, favorire una longevità in salute, prevenire le malattie croniche tipiche della nostra era o facilitarne la guarigione. Traendo spunto dal Codice europeo contro il cancro e da recenti studi sperimentali, in questo libro illustreremo come alcune conoscenze empiriche di molte tradizioni culturali e le attuali conoscenze scientifiche stanno convergendo nel dimostrare che la chiave per mantenere e riacquistare la salute è la combinazione di pratiche per nutrire il corpo con la giusta quantità di cibo sano, mantenerlo in forma con un esercizio fisico regolare e adottare tecniche per coltivare la mente, lo spirito e la felicità interiore.” (Franco Berrino e Luigi Fontana)

 

51e9kyv6xml

6. La dieta della longevità, Valter Longo. Vallardi.

In questo libro rivoluzionario Valter Longo condensa tutte le sue scoperte scientifiche e ci spiega come ridurre il grasso addominale, rigenerare e ringiovanire il nostro corpo abbattendo in modo significativo il rischio di cancro, malattie cardiovascolari, diabete e malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, istruendoci infine sugli effetti benefici di una periodica dieta di restrizione calorica. La Dieta Longo ci cura con il cibo, rivoluzionando il nostro rapporto con esso.

 

 

51OSaGIAZpL._SX343_BO1,204,203,200_7. La mossa del cavallo, Andrea Camilleri. Sellerio

“Il romanzo (pubblicato la prima volta da Rizzoli, nel 1999) è una combinazione di mosse ingegnose: una macchina scenografica a scacchiera. I suoi spazi mobili sono resi illusori dal tatticismo dei giocatori. Tutto succede, in questo «teatro» di manovre ingannatrici, senza che nulla appaia accadervi. Il macchinismo è in obbligo ora con la falsità, ora con gli sghembi della ragione. Il traffico delle apparenze è gestito, in tutti i casi, dalla contraffazione: canagliesca da una parte; dettata dalla disperata lucidità della ragione dall’altra. La partita è truccata. La verità è uno «scavalcamento», uno scacco matto che scombina. Sfugge sempre dietro l’angolo però. Ed è della stessa materia di cui sono fatti i sogni”. (Salvatore Silvano Nigro)

 

61qSKer6ATL._SX305_BO1,204,203,200_8. Animali fantastici e dove trovarli, J. K. Rowling. Salani.

Ecco la sceneggiatura dell’omonimo film. Newt Scamander, un magizoologo, arriva a New York. Deve incontrare una persona di rilievo del MACUSA (Magico Congresso degli Stati Uniti d’America). Newt ha con se una valigetta magica che malauguratamente si apre durante l’incontro. Dentro la valigetta ci sono migliaia di creature magiche più o meno pericolose, tutte ospitate nei rispettivi habitat, che escono e cominciano a vagare per la città. Newt è costretto allora a scappare, inseguito dalle autorità magiche statunitensi. A rischio sono le precarie relazioni tra mondo magico e non magico, già minate dai Secondi Salemiani, un gruppo di fanatici estremisti. Questo per ora è tutto. Noi non vi diremo altro.

 

41A0IySYqoL9. La casa dei Krull, Georges Simenon. Adelphi.

La casa dei Krull è ai margini del paese; e loro stessi, in quanto tedeschi, sia pur naturalizzati, ne vengono tenuti ai margini. Sono gli stranieri, i diversi. Nella loro drogheria non si servono i francesi, ma solo i marinai che a bordo delle chiatte percorrono il canale. E quando proprio davanti a casa Krull viene ripescato il cadavere di una ragazza violentata e uccisa, i sospetti non potranno che cadere su di loro. In un magistrale crescendo di tensione, Simenon ci narra il montare dell’ostilità verso un perfetto capro espiatorio, e il progressivo disgregarsi di una famiglia apparentemente esemplare, osservati dagli occhi penetranti di un cugino a sua volta diverso da loro – diverso da tutti.

 

51ybIAI7lDL._SX319_BO1,204,203,200_10. Le nostre anime di notte, Kent Haruf. NN Editore.

La storia dolce e coraggiosa di un uomo e una donna che, in età avanzata, si innamorano e riescono a condividere vita, sogni e speranze. Nel Colorado Addie Moore rende una visita inaspettata a un vicino di casa, Louis Waters. Suo marito è morto anni prima, come la moglie di Louis, e i due si conoscono a vicenda da decenni. La sua proposta è scandalosa ma diretta: vuoi passare le notti da me? I due vivono ormai soli, spesso senza parlare con nessuno. I figli sono lontani e gli amici molto distanti. Inizia così questa storia di amore, coraggio e orgoglio.

 

 

Alan Friedman conquista il primo posto, segue Chiara Gamberale ultima modifica: 2017-03-07T09:34:44+00:00 da dario

© Riproduzione Riservata
ACQUISTA IL LIBRO "IO PRIMA DI TE" DI JOJO MOYES QUI
Tags