Arte

Le panchine d’autore di Torino, per promuovere l’arte in strada

Le panchine d'autore di Torino, per promuovere l'arte in strada

Il Museo d’Arte Urbana di Torino (MAU) ha preso dieci panchine dei giardini pubblici di piazza Moncenisio e le ha fatte reinterpretare in chiave artistica…

MILANO – Qualche tempo fa vi avevamo parlarto delle Panchine Letterarie di Londra, progetto lanciato dalla National Literary Trust che vedeva 50 panchine a forma di libro aperto decorate da illustratori professionisti e artisti locali. Un progetto simile vede protagonista anche l’Italia: il Museo d’Arte Urbana di Torino (MAU) nel 2010 ha preso dieci panchine dei giardini pubblici di piazza Moncenisio, in Borgo Campidoglio, e le ha fatte reinterpretare dall’artista itinerante torinese Vito Navolio, il quale ha creato una serie di omaggi dedicati ai principali maestri dell’arte ed ha dato vita a 10 suggestive panchine d’autore.

IL PROGETTO – L’artista, con l’aiuto di Germana Lembo, ha dipinto le panchine ispirandosi allo stile ed alle opere d’arte di maestri della pittura contemporanea quali Andy Warhol, Piet Mondrian, Hans Hartung, Jackson Pollock, Joan Mirò, Niki De Saint Phalle, Roy Lichtenstein, Keith Haring, Pablo Picasso, Fortunato Depero. Scopriamo insieme le panchine d’autore, vere e proprie opere d’arte.

 

Omaggio a Keith Haring

Omaggio a Keith Haring

 

Omaggio a Picasso

Omaggio a Picasso

 

Omaggio a Andy Wahrol

Omaggio a Andy Wahrol

 

Per scoprire tutte le altre Panchine Artistiche che sono state realizzate, visitate la gallery a questo link.

Photocredits: Ufficio Comunicazione&Immagine novembre 2010

 

 

Le panchine d’autore di Torino, per promuovere l’arte in strada ultima modifica: 2016-09-29T11:14:03+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags