lettera di un bambino a Conte

“Babbo Natale ha l’autocertificazione?”, lettera di un bambino a Conte

La signora Elena, madre del piccolo Tommaso autore della lettera, ci ha raccontato le emozioni e la sorpresa sua e del figlio vissute in quei minuti.
"Babbo Natale ha l'autocertificazione?", lettera di un bambino a Conte

“Caro Presidente Conte, sono preoccupato per Babbo Natale, volevo chiederle se può fare un’autocertificazione speciale per consentirgli di consegnare i doni a tutti i bambini
del mondo”. Inizia così la lettera che Tommaso, bambino di 5 anni che vive a Cesano Maderno in provincia di Monza Brianza, ha voluto scrivere una letterina al Premier Giuseppe Conte per esprimere la sua preoccupazione in vista del prossimo Natale. Il piccolo, a sorpresa, ha ricevuto la risposta direttamente da parte del Premier. La signora Elena, madre del piccolo Tommaso, ci ha raccontato le emozioni sue e del figlio vissute in quei minuti.

La lettera del piccolo Tommaso al Premier Conte

Il presidente del Consiglio Conte ha pubblicato sul suo profilo Facebook la lettera del piccolo Tommaso e la sua personale risposta. “Caro Tommaso, ho letto il tuo messaggio e voglio rassicurarti. Babbo Natale mi ha garantito che già possiede un’autocertificazione internazionale: può viaggiare dappertutto e distribuire regali a tutti i bambini del mondo. Senza nessuna limitazione. Mi ha poi confermato che usa sempre la mascherina e mantiene la giusta distanza per proteggere se stesso e tutte le persone che incontra”.

L’idea di scrivere la lettera a Conte

“Scrivere la lettera è stata una cosa fatta per gioco e leggerezza, capace di suscitare clamore e interesse – racconta la signora Elena, comprensibilmente ancora emozionata – Ieri è arrivata ieri telefonata da parte del responsabile ufficio stampa del Premier Conte, il quale mi chiedeva l’autorizzazione a pubblicare la lettera e di leggermi la risposta del Presidente del Consiglio per poi diffonderla sui social. Tremavo e avevo la voce rotta dall’emozione.” La signora Elena non si aspettava che il Premier potesse dedicare parte del suo tempo per rispondere a Tommaso. “Non mi aspettavo nemmeno che la leggesse. Mi è stato detto che ha voluto scriverla di suo pugno la lettera. Eravamo onorati ed emozionati di questa cosa.”

La felicità del piccolo Tommaso

Come ha reagito il piccolo alla risposta del Premier Conte? “Tommaso ha esordito con un ‘Yeah!’. Era contentissimo della lettera. La cosa importante per Tommaso è il fatto che il Premier abbia rilasciato questo speciale permesso per Babbo Natale, e che quindi riuscirà a venire a casa nostra e di tutti gli altri bambini. Ma ciò che ha apprezzato ancor di più Tommaso è che il Premier alla fine della lettera abbia chiesto a Babbo Natale di portargli un regalo in più.” Alla fine, quindi, il piccolo Tommaso era contento per la risposta di Conte, per il permesso a Babbo Natale, e soprattutto del regalo in più che riceverà quest’anno. Speriamo che la felicità e l’atmosfera del Natale sia condivisa dalla famiglia di Tommaso come da tutti i bambini e le famiglie del mondo.

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti