Caffè del lettore

Caffè e libro, una storia d’amore

Caffè e libro sono fatti l'uno per l'altro e la loro relazione ha cambiato la nostra cultura e migliora ogni giorno la nostra vita
Caffè e libro, una storia d'amore

Il caffè, uno dei massimi piaceri del mondo. Profumato, caldo, freddo, shakerato, con il ghiaccio. Il caffè è ciò che ti dà il buongiorno al mattino, che ti accompagna dopo pranzo e che costituisce uno dei riti più amati nella nostra società: “Ci vediamo per un caffè?“. Il caffè è una bevanda amata in particolare dai lettori, perché si intona perfettamente al relax e alla tranquillità di leggere un bel libro. Già storicamente il libro e le lettere in generis sono andati a braccetto con il caffè, basti pensare ai caffè letterati, luoghi di ritrovo in cui ci si riuniva per discutere e per fondare una nuova idea di cultura.
Nonostante siano molti i luoghi e le occasioni di lettura, dal treno al parco, leggere sulla poltrona, con in una mano una bella tazza di caffè e nell’altra il libro che ci fa sognare è un piacere impagabile.

LEGGI ANCHE: Le librerie ed i caffè letterari più belli di Parigi che tutti i booklover dovrebbero visitare

I caffè letterari

Leggere in compagnia di questa bevanda è un fatto storico e i caffè letterari ne sono la prova. I primi sorsero a fine 600, riscuotendo un grande successo, in concomitanza con il diffondersi con le idee illuministe. Libertà, fiducia assoluta nella ragione e… caffè erano le parole d’ordine. Sì, perché quelli che sono diventati i grandi pensatori della cultura occidentale si ritrovavano in questi caffè per discutere di arte, libri, storia, attualità, costume e musica. Questa tendenza era molto apprezzata a tal punto che a fine 700 se ne contavano solo a Parigi già trecento.
I caffè letterari sono stati molto importanti per la diffusione della cultura: infatti grazie a questi luoghi di ritrovo la cultura è scesa dalla rocca dell’aristocrazia per farsi strada tra la borghesia, divenendo accessibile anche ad altri ceti.

Perché ci piace tanto

Io penso che il legame speciale tra libri e caffè sia semplice: idee – Matthew Davis

La relazione tra caffè e libri è perfetta. Si supportano e convivono senza bisticci. Se da una parte l’uno ci aiuta a superare la giornata, l’altro ci allieta la vita suggerendoci spunti di riflessione e di evasione, aiutandoci a superare la vita. Senza contare il fatto che il sapore del caffè rimane con noi anche dopo che l’abbiamo sorseggiato, esattamente come fa un buon libro. Difficilmente dimentichiamo le frasi che ci hanno fatto battere il cuore, e i personaggi che ci hanno fatto innamorare, che ci fanno pensare anche giorni e giorni dopo la lettura della parola “fine”. Inoltre entrambi, nonostante siano legati all’individuo, sono fortemente collocati nella socialità: si legge per discutere di certi argomenti con altre persone e il caffè è un ottimo momento di conversazione.
Per cui perché interrompere questa meravigliosa storia d’amore? Caffè e libro resteranno sempre insieme e la loro relazione non avrà mai fine.

© Riproduzione Riservata