Sei qui: Home » Poesie » “Donna” di Rabindranath Tagore, la poesia che celebra la femminilità
poesie sulla donna

“Donna” di Rabindranath Tagore, la poesia che celebra la femminilità

Donna è una poesia di Rabindranath Tagore che celebra la femminilità in ogni suo aspetto.

Rabindranath Tagore, poeta di una profondità indescrivibile, di una spiritualità unica nel panorama letterario moderno. In questa poesia celebra la donna, la sua sensibilità, la sua femminilità. Una poesia celebrativa in grado di mettere in luce gli aspetti più belli di ognuna.

La celebrazione della donna

“Donna, sei anche l’opera degli uomini.” scrive Rabindranath Tagore. Un esempio di eguaglianza già nelle prime righe di questa profonda poesia. Vengono celebrate le forme che gli artisti sanno rappresentare, forme di un corpo magico come quello di ogni donna. Immortale è sempre nuova. Tutto viene legato al mondo della natura, dei fiori, paragonato all’armonia della femminilità. Nella conclusione, Tagore esprime la sua enorme riconoscenza nei confronti della donna, definendola un sogno:” Per metà sei donna, e per metà sei sogno.”

Donna, la poesia di Tagore

Donna, non sei soltanto l’opera di Dio,
ma anche degli uomini, che sempre
ti fanno bella con i loro cuori.
I poeti ti tessono una rete
con fili di dorate fantasie;
i pittori danno alla tua forma
sempre nuova immortalità.
Il mare dona le sue perle,
le miniere il loro oro,
i giardini d’ estate i loro fiori
per adornarti, per coprirti,
per renderti sempre più preziosa.
Il desiderio del cuore degli uomini
ha steso la sua gloria
sulla tua giovinezza.
Per metà sei donna, e per metà sei sogno.

© Riproduzione Riservata