poesie d'amore

“Accarezzami” di Alda Merini, una dolce richiesta d’amore in versi

Nella poesia “Accarezzami”, Alda Merini accosta ad un semplice gesto come quello di una carezza un'immagine quasi onirica, suggestiva
"Accarezzami" di Alda Merini, una dolce richiesta d'amore in versi

Una poetessa amatissima: Alda Merini continua ad emozionare generazioni e generazioni. Una donna con una vita travagliata, che ha saputo trasformare la propria malattia in veicolo creativo. Oggi rileggiamo “Accarezzami”, una poesia delicatissima sull’amore.

Alda Merini e la sua poesia nobile

Alda Merini nasce il 21 Marzo, Giornata Mondiale della Poesia, giorno di primavera. Una donna unica, che ha trasformato la malattia, le sue inquietudini, in pura poesia ed arte. Nonostante la vita travagliata, Alda Merini ha sempre trovato nell’amore una vera e propria linfa vitale, descrivendolo sempre in termini passionali, carnali, profondi. Il suo stile, limpido e preciso, descrivono con forte originalità, il mondo esterno, che però si carica sempre dei suoi caratteri emotivi.

Una profonda e semplice richiesta d’amore

Nella poesia “Accarezzami”, Alda Merini accosta ad un semplice gesto come quello di una carezza un’immagine quasi onirica, suggestiva: il Sole che accarezza la Luna, per fare spazio alla notte. Il cosmo prende così vita e partecipa alle emozioni della poetessa.

Tutto sembra far parte di un equilibrio che si raggiunge nel momento in cui i due amati si sfiorano. “Non venirmi a molestare anche tu”, scrive Alda Merini, per richiedere un “trattamento speciale”, delicato, dove l’amore non è molestia d’animo o sofferenza, ma gioia e luminosa speranza.

La notte incornicia questo momento. L’amore viene coltivato con delicatezza, con gesti semplici, con carezze e braccia aperte. Il mattino, all’alba, ci si ritrova così, in estasi di un amore che non ci ha abbandonato.

Accarezzami, la poesia

Accarezzami, amore
ma come il sole
che tocca la dolce fronte della luna.
Non venirmi a molestare anche tu
con quelle sciocche ricerche
sulle tracce del divino.
Dio arriverà all’alba
se io sarò tra le tue braccia.

 

Foto di Flora Westbrook da Pexels

 

Stella Grillo

© Riproduzione Riservata
Commenti