“Salviamo Patrick”, la raccolta fondi per dare una speranza di vita a Patrick Madja

Luciana Grieco, compagna del ragazzo, ci parla della campagna di crowdfunding per raccogliere fondi al fine di garantire al fidanzato malato di cancro le costose cure in America

MILANO – “Coronare i nostri sogni”. Un obiettivo comune a tante giovani coppie, ma che rappresenta il pozzo da dove attingere tutte le energie possibili per continuare a lottare contro un difficile male per Luciana Grieco e Patrick Madja, il 40enne a cui è stato diagnosticato nel gennaio 2018 un tumore maligno al colon a cui le terapie in Italia non sono riuscite a porre rimedio. Resta una speranza, quella di curarsi in Pennsylvania, ma per farlo prima occorre raccogliere la cifra di 500mila euro. Per questo, la fidanzata Luciana grieco ha lanciato la campagna di crowdfunding “Salviamo Patrick”, raggiungibile a questo link.

La lotta contro la malattia

Luciana racconta la sua storia e quella del suo compagno con piglio deciso e determinato, dalle sue parole non traspare alcuna traccia di rassegnazione. “Patrick lo scorso anno è stato operato d’urgenza procedendo alla resezione di metà colon, fegato e cistifellea. L’intervento di 8 ore è andato bene, ma dopo alcuni giorni Patrick è stato in coma. Dopo essersi ripreso, solo a maggio Patrick ha potuto cominciare la chemioterapia. Dopo 5 cicli con un farmaco, la malattia è continuata ad andare avanti. Stesso esito negativo dopo 5 cicli con un altro tipo farmaco”. Le complicazioni post intervento purtroppo impediscono al 40enne l’accesso ad alcuni farmaci indispensabili per percorrere altri tipi di terapie, come ad esempio quelli biologici. “Alla fine i medici ci hanno consigliato di rivolgerci a qualche altro centro per provare altre protocolli sperimentali, ma a causa delle sue condizioni attuali in Italia, non ci sono strade percorribili”.

La speranza dalla Pennsylvania

Ma Luciana e Patrick non si sono mai dati per vinti nonostante le mille difficoltà dinanzi a loro. Una nuova speranza arriva dalla lontana America. “Il Penn Medicine’s Abramson Cancer Center Clinical di Philadelphia, in Pennsylvania, ha visionato la condizione clinica di Patrick ed indicato l’esistenza di tre protocolli possibili che potrebbero sconfiggere una volta per tutte questo tumore al colon.” L’ultimo ostacolo tra Patrick e la nuova terapia è rappresentata dal costo: occorre raggiungere 500mila euro prima di poter iniziare le cure. Per questo Luciana Grieco ha lanciato la campagna di crowdfunding sul sito Gofundme. “Appena abbiamo saputo il costo, non abbiamo avuto il coraggio di dire a Patrick la notizia della cifra per non togliergli la speranza che si era creata. Così ho deciso di lanciare questa raccolta fondi: siamo arrivati a poco più della metà del traguardo. E’ una corsa contro il tempo: dal 15 gennaio Patrick sta seguendo solo una terapia “tampone” attraverso un farmaco orale che ha la possibilità di successo del 3%.

La raccolta fondi

La decisione della voce con cui Luciana parla della sua storia e di quella di Patrick lascia per un attimo spazio alla commozione quando le chiediamo da cosa traggono la forza e la tenacia per combattere quotidianamente la loro battaglia. “La nostra è una situazione che è difficile vivere, ma è ancora più complicato mettere in piazza. Se ci fosse stata una persona di 90 anni, credo che questa forza di lottare non ci sarebbe stata probabilmente, ma a 40, con i progetti che ancora abbiamo di provare ad avere un bambino, di voler coronare i nostri sogni, cerchiamo con tutti i mezzi possibili di lottare contro questa malattia che ha sconvolto tutti i nostri piani.” Un piccolo contributo affinché i progetti di vita di Luciana e Patrick si realizzino possiamo darlo tutti noi, andando sul sito Gofundme e contribuendo con un piccolo gesto a dare a Patrick ed alla sua compagna una speranza di vita.

Partecipa alla campagna Salviamo Patrick

© Riproduzione Riservata