I librai si raccontano

“Tra le Righe” di Roma, la libreria punto di riferimento per chi vive nel Quartiere Trieste

La Libreria Tra le Righe è anche bistrot ed è un punto di riferimento per chi abita o lavora nel Quartiere Trieste a Roma. Le libraie Paola Mastrobuoni e Claudia Fanelli ci propongono questa settimana alcuni consigli di lettura
"Tra le Righe" di Roma, la libreria punto di riferimento per chi vive nel Quartiere Trieste

La Libreria Tra le Righe è anche bistrot ed è un punto di riferimento per chi abita o lavora nel Quartiere Trieste a Roma. Da quindici anni sulla scena, si contraddistingue per una scelta accurata del catalogo, con un ampio spazio dedicato ai bambini e ai ragazzi; oltre a tavoli pieni di novità, sui suoi scaffali si possono trovare immancabili i classici, anche in inglese, libri per chi ama la poesia o testi che parlano di scrittori e scritture. Le libraie Paola Mastrobuoni e Claudia Fanelli propongono questa settimana alcune novità.

I consigli di lettura

Sono tanti i libri che arrivando freschi di stampa colpiscono la nostra curiosità per una strana alchimia fatta di copertine dai colori attraenti, titoli che calamitano e storie di spessore, intricate e intriganti. Eccone tre che abbiamo scelto per voi:

Il primo, Acqua salata (NN Editore), è scritto dalla giovane esordiente Jessica Andrews, e ci racconta del viaggio di Lucy a Londra, in cerca di una “vita da desiderare”, e poi in Irlanda, nella terra del nonno, dove ritrova ricordi e scopre molto di sé, affidandosi “al vento, al cielo, al mare”.

Ancora di viaggi e radici si narra in Congo blues (Marsilio), di Jonathan Robijn: il protagonista, Morgan, non ricorda molto del suo passato in Africa, che ha lasciato quando era piccolo; ora vive a Bruxelles e sopravvive di musica, ma una notte a cambiare lo scenario c’è l’incontro con una donna legata per affari, stranamente, proprio al Congo. La sua scomparsa muove il musicista sulle sue tracce: mentre cerca di scoprire la verità su di lei, si avvicina al mistero della sua storia personale, che è anche la storia della sua terra.

 

Seguendo un filo immaginario siamo giunti al nuovo romanzo di Igiaba Scego, La linea del colore (Bompiani). Qui troviamo intrecciate le storie di due donne nere in due differenti momenti della nostra Storia: Lafanu, pittrice di fine Ottocento e viaggiatrice dagli Stati Uniti fino a Roma, e Leila, che in un presente non meno complicato per chi viene da terre straniere, studia i modi in cui vengono raffigurati i neri nell’arte… tra passato e presente, l’importanza del viaggio e del potersi muovere liberamente, con uno sguardo profondo rivolto alla memoria del nostro vissuto. Il 23 aprile avremo il piacere di conoscere e ospitare Igiaba in libreria per la presentazione del libro.

I prossimi eventi

Tra le attività culturali che la libreria organizza, questa settimana vi proponiamo: Martedì 25 febbraio ospitiamo l’Associazione Fabrica, con Tempo alla rovescia, musica e letteratura dedicata al Carnevale. Giovedì 26 febbraio nel bistrot della libreria la serata è dedicata alla degustazione di vini abbinati a formaggi, a cura di Wine Experience.

© Riproduzione Riservata
Commenti