Storia del papà malato terminale che scrive biografia per la figlia

Andrea Bizzotto, 33 anni, afflitto da un tumore incurabile, ha deciso di scrivere un'autobiografia per la figlia "Storia di un maldestro in bicicletta", il cui ricavato sarà destinato alla piccola
Storia del papà malato terminale che scrive biografia per la figlia

MILANO – “Perché abbia qualcosa di vero e concreto per conoscermi”. Per questo Andrea Bizzotto, 33 anni, originario di Padova ma residente in Germania, afflitto da un tumore incurabile, ha deciso di scrivere un’autobiografia per la figlia “Storia di un maldestro in bicicletta”, il cui ricavato sarà destinato alla figlia Giulia. A riportare la sua storia Il Mattino di Padova.

La storia

Lo scorso marzo i medici gli hanno diagnosticato il tumore, dandogli pochi mesi di vita, poco tempo prima della nascita della sua Giulia. Nonostante le poche speranze, Andrea Bizzotto non si arrende e combatte per arrivare almeno ai 40 anni. Oltre alla scrittura del libro, l’uomo registra dei video che la mamma della sua bambina le farà vedere quando lui non ci sarà più.

Fiero di essere il tuo papà

Sono strazianti e commoventi le parole rilasciate da Andrea Bizzotto nell’intervista. “Sarà molto arrabbiata e purtroppo non capirà inizialmente”, riferendosi alla figlia quando verrà a conoscenza della sua scomparsa, “sarà triste e disperata” , afferma riferendosi invece alla sua compagna. Per entrambe, l’uomo auspica che ci sia un uomo in futuro che le farà sentire bene e amate quando lui non ci sarà più. Toccanti le ultime parole dell’intervista, dedicate alla figlia. “Giulia, te sei la cosa più importante e preziosa che ho e sei la persona che più amo. Sono così fiero di essere il tuo papà. Non sono uno scrittore ma non sono analfabeta e questo libro rappresenta una piccola parte di quello che sono ed ero. Spero un giorno lo leggerai e potrai filtrare il buono dal meno buono. Ti amo Giulia Grace”.

Un libro per lasciare un segno

Negli ultimi tempi abbiamo analizzato in un articolo come tutti, dagli scrittori di professione ai personaggi dello star system passando per sportivi, vogliano scrivere un libro per “lasciare un segno, raccontare la propria vita, farla durare oltre noi stessi.” Scrivere una biografia è una volontà che accomuna anche persone comuni, ma allo stesso tempo straordinarie per l’esempio d’amore che dimostrano, come Andrea Bizzotto, il quale ha deciso di scrivere la sua biografia per lasciare una traccia indelebile nel cuore di sua figlia, ed accompagnarla anche quando lui non ci sarà più. E’ questo il potere di un libro.

 

© Riproduzione Riservata