Sei qui: Home » Libri » Spotify lancia un nuovo servizio dedicato agli audiolibri
Spotify

Spotify lancia un nuovo servizio dedicato agli audiolibri

Spotify ha appena lanciato un nuovo servizio, lanciandosi nel mercato degli audiolibri. Un vasto catalogo disponibile per il momento soltanto negli Stati Uniti, ma che presto arriverà anche oltreoceano.

Novità nel mondo degli audiolibri: Spotify ha da pochissimo lanciato un nuovo servizio, con un vasto catalogo di audiolibri da poter ascoltare sulla piattaforma più utilizzata per l’ascolto della musica. Scopriamo di più su questa interessante novità e sulle modalità del servizio messo a disposizione da Spotify. 

Spotify lancia un nuovo servizio dedicato agli audiolibri

Al momento disponibile soltanto negli Stati Uniti, il nuovo progetto di Spotify dedicato agli audiolibri è attivo dal 20 settembre. Si tratta di un servizio che strizza l’occhio a tutti gli amanti degli audiolibri, che sono in continua crescita in tutto il mondo. Non c’è di che stupirsi, visto che con i ritmi sempre più frenetici che caratterizzano le nostre giornate è piuttosto difficile dedicare del tempo alla lettura.

Così, gli audiolibri sembrano la soluzione perfetta, un ottimo compromesso per non rinunciare al fascino delle storie anche mentre siamo occupati in altre attività: mentre facciamo attività fisica, durante il tragitto da casa al lavoro, quando siamo intenti nei lavori domestici, o semplicemente nel momento in cui abbiamo voglia di rilassarci, chiudere gli occhi e ascoltare senza troppo impegno qualcosa che ci distragga dal quotidiano.

Perciò, la notizia di un nuovo servizio dedicato agli audiolibri, lanciata dal gigante svedese dello streaming musicale sul blog aziendale, ha fatto piacere a moltissimi utenti di Spotify, che hanno già cominciato ad usufruire del ricco catalogo presente sulla piattaforma. 

Il catalogo di audiolibri presente su Spotify

Ma veniamo al catalogo di audiolibri presenti su Spotify. Negli Stati Uniti, unico paese in cui il servizio è disponibile al momento, Spotify ha reso disponibile un pacchetto di oltre 300 mila titoli fra i più disparati, dai grandi classici, ai titoli di narrativa contemporanea, ai libri indipendenti.  

I fondatori di Spotify hanno sottolineato come secondo il loro parere il mercato degli audiolibri sia ancora quasi del tutto inesplorato nonostante il grande potenziale di cui è provvisto. Nir Zicherman, vicepresidente di Spotify e responsabile globale degli audiolibri e dei contenuti protetti, ha affermato:

“Riteniamo di avere il potenziale per espandere enormemente il pubblico degli audiolibri. Proprio come Spotify ha cambiato il modo in cui le persone creano e ascoltano musica e podcast, crediamo di poter fare la stessa cosa nel tempo con gli audiolibri, offrendo nuovi formati, nuovi modi di interagire con i contenuti e nuovi modi di scoprire”.

Ascoltare gli audiolibri su Spotify

A quanto pare, il servizio dedicato agli audiolibri sarà caratterizzato da modalità diverse rispetto alle solite messe a disposizione da Spotify: l’ascolto degli audiolibri non è infatti incluso nell’abbonamento Premium né necessiterà di un’iscrizione aggiuntiva. Dopo un’anteprima gratuita messa a disposizione per ciascun titolo presente in catalogo, per continuare ad ascoltare l’audiolibro sarà necessario acquistare singolarmente l’opera tramite il sito ufficiale di Spotify, bypassando l’app. 

A proposito delle modalità di acquisto degli audiolibri, Nir Zicherman ha dichiarato:

“Pensiamo che un modello di prezzo più fluido consentirebbe effettivamente sia a un pubblico che non ha mai consumato questo formato di iniziare a provarlo su Spotify. Questo è solo l’inizio del viaggio degli audiolibri di Spotify”.

Inoltre, sembra che a breve Spotify fornirà anche una guida, dei veri e propri consigli di lettura utili a scegliere il titolo perfetto per sé e per il momento e le esperienze che ciascuno di noi vive. E pare anche che il catalogo di audiolibri crescerà ancora e la possibilità di acquistarli attraverso Spotify sarà presto estesa anche ad altri paesi fuori dagli Stati Uniti. Ecco le parole che Zicherman ha speso in merito al mercato degli audiolibri e al loro potenziale inespresso:

“Abbiamo sempre creduto che il potenziale dell’audio fosse illimitato e da tempo diciamo che la nostra ambizione è quella di essere il pacchetto completo per le esigenze di ascolto di tutti. Gli audiolibri sono i prossimi a entrare in scena perché vediamo un mercato sostanziale non sfruttato: mentre gli audiolibri rappresentano solo una quota del 6%-7% del mercato dei libri più ampio, la categoria sta crescendo del 20% anno su anno”.

© Riproduzione Riservata