Salone del Libro di Torino, gli eventi da non perdere

Il Salone del Libro di Torino inizia giovedì 9 maggio e termina lunedì 13 maggio. Ecco la nostra selezione di eventi da non perdere
salone-libro-torino

MILANO – Il Salone del Libro è al centro di una bufera di polemiche a causa della partecipazione della casa editrice Altaforte, affiliata a Casapound. Trovate qui un riassunto di quanto sta accadendo, qui la nostra opinione in merito, e qui un’intervista alla scrittrice Michela Marzano. Le polemiche, però, non devono oscurare il vero punto focale del Salone: la cultura. Ecco la nostra selezione giorno per giorno degli eventi da non perdere.

Giovedì 9 maggio

H 10.30 Arena Bookstock – GIULIO REGENI, CITTADINO DEL MONDO
Una ricerca che non si è ancora conclusa, quella della verità per Giulio Regeni. Anche se non hanno mai smesso di cercare, a 3 anni dalla scomparsa, c’è solo una storia che Paola e Claudio Regeni possono raccontare: quella del giovane uomo dietro il fatto di cronaca internazionale. I genitori ricordano chi è stato Giulio, il suo lavoro da ricercatore, l’amore per l’Egitto e i desideri che aveva per il futuro suo e del mondo. Incontro inaugurale con i genitori di Giulio Regeni.

H 12.30 Sala Azzurra – HALINA BIRENBAUM
L’incontro con una testimone della Shoah che ha vissuto a dieci anni l’incubo del ghetto di Varsavia, ed è poi stata deportata a Majdanek, Auschwitz, Ravensbrück e Neustad-Glewe.

H 14.00 Sala Rossa – VALERIO MASSIMO MANFREDI
Autore di Sentimento italiano. Le fondamenta della patria a partire da uno scavo profondo nel passato. Un celebre archeologo, autore anche di romanzi di grande successo, spiega le ragioni per cui si può dire: Italia.

H 14.00 Sala Oro – SAMANTHA CRISTOFORETTI
La vita nello spazio raccontata da Astrosamantha che, per quasi sette mesi, è stata in orbita attorno alla Terra sulla Stazione Spaziale Internazionale.

H 16.00 Sala azzurra – MICHELA MARZANO
Autrice di Idda. Il ritratto indimenticabile di due donne che, pur appartenendo a mondi diversi e lontani, trovano inaspettatamente l’una nell’altra ciò che avevano perduto. Un appassionato romanzo sull’identità, la memoria, la potenza carsica delle relazioni. Rosella Postorino dialoga con Michela Marzano. Qui la nostra intervista all’autrice.

H 17.00 Sala Rossa – PAOLO RUMIZ
Autore di Il filo infinito. Viaggio alle radici dell’Europa. Il viaggio di un laico anticlericale che cerca e riconosce le radici di un continente nella regola di San Benedetto che dal mondo pastorale trae la forza per rifondare un Occidente travolto dalle orde barbariche. Un esempio per l’Europa in bilico del nostro tempo.

H 18.00 Sala Oro – FABRIZIO GIFUNI
Uno degli attori più amati delle ultime generazioni, nel Salone del libro dedicato alla lingua spagnola, evoca due scrittori formidabili: Julio Cortázar e Roberto Bolaño. Diventa l’uno e l’altro, dando vita a uno spettacolo impossibile da dimenticare.

Qui il programma completo di giovedì 9 maggio.

Venerdì 10 maggio

H 10.30 Sala Rossa – FABIO LEVI
Dialoghi, la decima lezione di Primo Levi. Primo Levi ha raccontato di Auschwitz e di molto altro agli studenti italiani nati nel dopoguerra e ai tedeschi dell’era post-nazista; ma ha raccontato anche a molti altri e al se stesso di quarant’anni dopo il Lager. Nell’illustrare trame e intonazioni di quei dialoghi innumerevoli la Lezione si rivolge a un sempre rinnovato interlocutore di Levi: il lettore di oggi e di domani.

H 11.00 Sala Oro – TATIANA BUCCI
Co-autrice di “Noi bambine di Auschwitz“. Il freddo, la fame, i giochi nel fango e nella neve, i mucchi di cadaveri: l’infanzia raccontata da chi l’ha vissuta in un campo di concentramento, sfuggendo alle più atroci sperimentazioni mediche.

H 15.30 Sala Viola – ALESSIA GAZZOLA
Alessia Gazzola e Francesca Crescentini (Tegamini) dialogano sul nuovo libro della scrittrice “Lena e la tempesta“.

H 17.00 Sala Granata – OMAGGIO A GEORGES SIMENON
Maurizio De Giovanni, Diego De Silva e Bruno Gambarotta raccontano il proprio amore per il padre del commissario Maigret e di Kees Popinga, a 30 anni dalla sua morte.

H 19.00 Sala Oro –  ALESSANDRO BARICCO
Alessandro Baricco racconta il suo nuovo libroThe Game

H 19.00 Sala Oro – LUIS SEPULVEDA
Sogni e incubi del Sud America. Modera Francesco Pacifico.

Qui il programma completo di venerdì 10 maggio.

Sabato 11 maggio

H. 10.30 Sala Oro – ALBERTO ANGELA
Autore di Cleopatra. Uno dei più amati divulgatori italiani racconta il carisma di una donna che ha segnato la Storia condizionando la storia di Roma e di tre dei suoi più celebri protagonisti: Cesare, Antonio e Ottaviano.

H 11.30 Sala Rossa – NERI MARCORE’
Uno dei più eclettici uomini di spettacolo, anche noto come divulgatore di libri, dichiara al Salone il suo amore per un gigante della letteratura in lingua spagnola: il Premio Nobel Gabriel García Márquez. A partire da L’amore ai tempi del colera, qualcosa più di un libro del cuore.

H 12.30 Sala Azzurra – JD SALINGER, MIO PADRE. E HOLDEN CAULFIELD
Incontro con Matthew Salinger in occasione del centenario della nascita dell’autore.

H 14.30 Sala Rossa – MICHELE SERRA
Autore di Le cose che bruciano. Attraverso un eroe attaccabrighe e insofferente, Michele Serra guarda allo spirito dei tempi facendone emergere la rabbia, l’inconcludenza, la comica mediocrità. Ma anche le piccole illuminazioni che salvano la vita.

H 16.30 Sala della poesia-  DANTE, L’AMORE E LA GLORIA
La poesia di Dante raccontata da Alberto Casadei, Roberto Cescon, Isabella Leardini, Daniele Piccini.

H 16.30 Sala Rossa – MARCO MISSIROLI
Marco Missiroli racconta il suo nuovo libro “Fedeltà“. Qui trovate la nostra intervista.

H 18.30 Sala Rossa – ANTONIO SCURATI
Antonio Scurati racconta “M. Il figlio del secolo“.

H 18.30 Arena Bookstock – MICHELA MURGIA
Le storie degli eroi sono le prime e sole che sentiamo da bimbi. Michela Murgia decide invece di raccontare avventure collettive, perché l’eroismo è per pochi, ma la collaborazione è un superpotere che appartiene a tutti.

H 19.00 Sala Oro – LORENZO JOVANOTTI
Un grande lettore che fa dischi e concerti, esploratore di mondi fra l’Europa e le Americhe, viaggiatore, instancabile sperimentatore, creatore di progetti innovativi, Jovanotti è l’esempio vivente di come intorno alla cultura si possa rifondare una comunità. O una tribù che balla.

Qui il programma completo di sabato 11 maggio.

Domenica 12 maggio

H 11.00 Sala Oro – MASSIMO RECALCATI
Autore de La notte del Getsemani. La notte del Getsemani è la notte dell’abbandono assoluto, della caduta, della prossimità irreversibile della morte. La notte del Getsemani è la notte dell’uomo.

H 12.30 Sala Rossa – HELENA JANECZEK
Autrice di Cibo. Il rapporto tra una donna e la sua massaggiatrice è un pretesto per approfondire il rapporto complesso, e non sempre sereno, che ciascuno, specialmente se donna, ha con il proprio corpo. Con Teresa Ciabatti e Dario Voltolini.

H 15.30 Sala oro – L’AMICA GENIALE, DA LIBRO A SERIE TV
Uno dei più grandi successi editoriali della letteratura italiana nel mondo è diventato una serie tv di pari successo. Ne parla il regista, Saverio Costanzo, proprio nei giorni in cui esce in libreria la raccolta degli interventi che Elena Ferrante ha tenuto nella sua rubrica settimanale sul Guardian. Con Saverio Costanzo, Tiziana de Rogatis, Goffredo Fofi, Alba Rohrwacher.

H 16 Sala Azzurra – CONCITA DE GREGORIO
Autrice di Nella notte. La tensione del thriller e la forza del ritratto generazionale in un romanzo sulle dinamiche più nascoste e feroci della politica italiana. L‘abilità narrativa e giornalistica di Concita De Gregorio nel ritratto di due giovani donne che si muovono nel mondo ostile del potere. Con Fabio Robecchi

H 16.30 Caffè letterario – TERESA CIABATTI
Autrice di Matrigna. Scrittura e riscrittura, scelte linguistiche. Scelte di stile. La lingua narrativa di una delle più amate scrittrici italiane di oggi nelle “chiacchiere di bottega”, con Giordano Meacci.

H 17.00 Sala Oro – GIANRICO CAROFIGLIO
L’amicizia tra un vecchio carabiniere e un ventenne sensibile e disorientato è al centro dell’ultimo romanzo di Gianrico Carofiglio, La versione di Fenoglio, che è già uno dei successi editoriali dell’anno.

H 17.00 Sala Azzurra – CLARA SANCHEZ
Il nuovo libro dell’autrice de Il profumo delle foglie di limone, racconta una storia ambientata in quell’estate, che tutti hanno vissuto, in cui l’infanzia lascia spazio a qualcosa di nuovo.

H 17.30 Sala Rossa – PHILIPPE DAVERIO
Autore di Quattro conversazioni sull’Europa. Esiste davvero l’Europa? La risposta arriva dal passato e dalla sua eredità artistica e intellettuale. Un grande storico dell’arte, apprezzato divulgatore, alla scoperta dei momenti in cui si è manifestata la cultura europea.

H 17.30 Sala Blu – MICHELE MARI E WALTER SITI
Scuola di demoni(minimum fax) è una conversazione a ruota libera tra due Maestri contemporanei, dal realismo di Siti al fantastico di Mari, ma con il denominatore comune dell’ossessione per la scrittura, e della fiducia nella letteratura.

Qui il programma completo di domenica 12 maggio.

Lunedì 13 maggio

H 10.30 Sala Bronzo – L’INFERNO DI DANTE
La prima cantica della Commedia, raccontata da Franco Nembrini uno dei maggiori dantisti italiani, e accompagnata dalle illustrazioni di Gabriele dell’Otto, uno dei più importanti disegnatori Marvel e DC.

H 15.30 Spazio Marche – ALDA MERINI E LE ALTRE
Con Io e Alda Merini. Quello che nessuno sa (Ermes) Eleonora Giovannini inaugura una prolifica produzione che l’ha portata ad esplorare l’universo femminile tra amore, dolore e violenza.

Qui il programma completo di lunedì 13 maggio.

© Riproduzione Riservata