No alla mafia

La barca confiscata alla mafia diventa una biblioteca galleggiante

Succede a Bari, una barca a vela confiscata alla mafia è diventata una biblioteca galleggiante a disposizione di tutti
La barca confiscata alla mafia diventa una biblioteca galleggiante

MILANO – È stata varata pochi giorni fa a Bari Kalimchè, la nuova biblio-barca al servizio dei cittadini della costa barese. Una barca a vela confiscata a un clan mafioso è diventata una vera e propria biblioteca galleggiante.

Il progetto biblioteca galleggiante

Il Ministero della Giustizia ha autorizzato che l’imbarcazione fosse utilizzata per attività sociali di inclusione per minori a rischio devianza, e l’associazione Marcobaleno ha ideato il progetto di trasformazione della barca in una piccola biblioteca. C’è voluto un anno di restaurazione, a opera dei tecnici della darsena Mar di Levante, che ha ha impiegato nei lavori dodici ragazzi minorenni sottoposti a misure penali o a carico dei servizi sociali.

Il programma

A bordo di Kalimchè, la biblioteca galleggiante, avverranno presentazioni di libri e letture organizzate, secondo il programma del progetto Bari Social Boat promosso dall’Assesorato. «In inverno – si legge sul sito del Comune di Bari – da ottobre a maggio, Bari Social Boat ospiterà un’attività mensile di promozione della lettura in porto, mentre in estate, da giugno a settembre, sarà impegnata in incontri e attività di promozione della lettura (letture ad alta voce, letture in kamishibai, raccontastorie e fabulazioni teatrali) proposti in navigazione lungo il litorale metropolitano. Inoltre, nell’ambito della terza edizione del Festival del libro sociale e di comunità, ospiterà autori e autrici, illustratori e illustratrici nel corso di incontri di presentazione di libri e momenti di lettura ad alta voce».

Ma il programma non finisce qui: ci saranno anche pièce artistiche e musicali, con coinvolgimento di artisti locali. Ci saranno incontri con personaggi del mondo degli sport nautici e con team di sportivi a livello professionale. Saranno organizzati, inoltre, calendari di mini crociere per piccoli gruppi sul litorale metropolitano. Le esperienze di orientamento e sensibilizzazione saranno realizzate negli ambiti professionali (darsena Mar di Levante, docks del Porto di Bari, Capitaneria e Autorità Portuale) dove imprenditori e lavoratori illustreranno ai ragazzi coinvolti nel progetto storia, caratteristiche e prospettive del loro lavoro. Una bellissima iniziativa che unisce la lotta per la legalità, l’educazione dei giovani e la promozione della lettura.

Leggi anche: EasyJet lancia Flybrary, e gli aerei diventano biblioteche

© Riproduzione Riservata