Librerie

File fuori le librerie a mezzanotte per il libro di Francesco Totti

File fuori le librerie a mezzanotte per il libro di Francesco Totti

Abbiamo chiesto a Francesco Giubilei, editore delle case editrici Historica, Giubilei Regnani e del sito Cultora, di commentare la notizia che si presta a diverse riflessioni…

MILANO – A partire da mezzonette è in vendita “Un capitano“, il libro autobiografico di Francesco Totti scritto insieme al giornalista Paolo Condò. Sono state tante le persone a Roma che si sono messe in fila fuori dalle 12 librerie che per l’occasione hanno aperto eccezionalmente proprio a mezzanotte. Un libro che sta facendo discutere non solo per il suo contenuto, ma anche per il fatto di riuscire a smuovere così tanta gente ad un orario insolito, cosa che non avviene quasi mai per altre opere editoriali. Abbiamo chiesto a Francesco Giubilei, editore delle case editrici Historica, Giubilei Regnani e del sito Cultora, di commentare la notizia che si presta a diverse riflessioni.

“È senza dubbio una bella notizia sapere che ieri notte centinaia di persone hanno fatto la fila fuori dalle librerie per acquistare un libro, a prescindere dall’opera di cui si trattava. In seconda analisi, però, è da riflettere sul fatto che le file in libreria accadono solo quando si tratta di libri scritti da rockstar, calciatori come Francesco Totti in questo caso, persone dello spettacolo, opere che non danno un contributo rilevante dal punto di vista culturale al mercato italiano.

Sarebbe però giusto smettere di ricordarci di essere un paese di lettori solo in occasione della pubblicazione dei libri di calciatori, rockstar e veline. Ciò ci deve far riflettere come nel nostro Paese manchi un’educazione alla lettura, in cui si è interessati più al personaggio e meno al prodotto libro. I dati dei lettori in Italia confermano questa mancanza di educazione alla lettura.

In America, le file fuori dalle librerie per i firmacopie sono legati sia a personaggi famosi autori di libr, ma anche a scrittori di romanzi ed autori qualitativamente validi, mentre in Italia avviene solo con autori estranei al mondo letterario e che non danno nessun contributo al settore editoriale. Occorre costruire un’educazione alla lettura: ci sono migliaia di autori di valore pubblicati da case editrici indipendenti che aspettano di essere conosciuti e letti, basta solo volerlo”.

Francesco Giubilei

 

Photocredits: Twitter Paolo Condò

 

File fuori le librerie a mezzanotte per il libro di Francesco Totti ultima modifica: 2018-09-27T10:54:14+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti