Gli aforismi del poeta

Ezra Pound, gli aforismi più celebri

Oggi il mondo delle lettere celebra l'anniversario di nascita del poeta americano Ezra Pound, ecco una selezione dei suoi aforismi più celebri
Ezra Pound, le frasi più belle

MILANO – Il mondo delle lettere celebra l’anniversario di nascita di Ezra Pound, nato il 30 ottobre del 1885. Pound ha influenzato in maniera significativa la lirica inglese, introducendovi al contempo elementi orientali, occidentali, americani ed europei. Fu inoltre promotore della diffusione delle opere di Dante e Guido Cavalcanti presso il pubblico inglese. Oggi, in occasione dell’anniversario della sua nascita, abbiamo selezionato alcuni dei suoi aforismi più celebri.

Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi del poeta !

 

“Nessuno sa abbastanza, ed abbastanza presto”

 

“È difficile scrivere un paradiso quando tutte le indicazioni superficiali indicano che si dovrebbe scrivere un’apocalisse. Risulta ovvio trovare abitanti per l’inferno o per il purgatorio”

 

“La cultura non è mancanza di memoria. La cultura comincia quando si riesce a fare una cosa senza sforzo”

 

“Non utilizzare nessuna parola che non riesci a dire sotto stress”
“Sono buoni scrittori coloro che mantengono il linguaggio efficiente. Vale a dire, che lo mantengono esatto, chiaro”

 

“Il cattivo critico critica il poeta, non la poesia”

 

“La parola comunica il pensiero, il tono le emozioni”

 

“Il pensare divide, il sentire unisce”

 

“Quello che conta non è tanto l’idea, ma la capacità di crederci”

 

“Meno sappiamo e più lunghe sono le nostre spiegazioni”
LEGGI ANCHE: LE POESIE PIU’ BELLE DI EZRA POUND 

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti