consigli di lettura

Chiara Gamberale, “Leggere libri perché le storie non ci lasciano mai soli”

Le storie non ci lasciano mai soli: ricambiamo il loro amore. Leggere libri "più che mai oggi" è l'invito della scrittrice Chiara Gamberale
Chiara Gamberale, "Leggere libri perché le storie non ci lasciano mai soli"

“Per capire questo pazzo mondo non bastano i numeri. Ci vogliono anche le storie, ora più che mai.” Leggere libri è l’invito che Chiara Gamberale rivolge a tutti gli italiani, in questi giorni costretti a centellinare i propri impegni e ad evitare le uscite di casa. Quindi un invito alla lettura, quello dell’autrice di “Per dieci minuti” e “Una vita sottile“, destinato a chi è desideroso di capire cosa sta succedendo e allo stesso tempo, evadere attraverso l’unico mezzo consentito oggi: leggere libri. 

Consigli di lettura

In seguito al Decreto di Governo emanato urgentemente nei giorni scorsi dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per contrastare l’emergenza Coronavirus, sono diverse le iniziative messe in atto per invitare la gente a sfruttare il maggior tempo trascorso in casa dedicandolo ad attività utili e ricreative. Dopo la proposta del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini e il mondo della cultura di sostenere la campagna #iorestoacasa contro l’emergenza Coronavirus, nelle ultime ore sta spopolando l’hashtag #ioleggoacasa. “Leggere libri” è quindi un invito principale che arriva da più parti.

Leggere libri 

Ecco l’invito della scrittrice Chiara Gamberale. “Io sto leggendo i nuovi racconti della sempre stupefacente, “color Facebook”, Zadie Smith; sto rileggendo “La zia Julia e lo scribacchino” e ogni sera faccio un viaggio con Vita grazie agli “Appunti di Geofantastica” di Gianluca Caporaso.

 

Leggere libri perché per capire, e magari aiutare, questo pazzo mondo, non bastano i numeri, servono le storie. “Oro Blu” di Edoardo Borgomeo è un libro prezioso, pieno d’acqua, ma anche d’aria, di terra e di fuoco.

 

Leggete, leggete e leggete. Ma, vi prego, ADESSO PIU’ CHE MAI, se vi è consentito, andate a cercarli in libreria questi libri o cercate quelli che vogliono farsi trovare da voi. Ma andate. Comprate.

Perché le storie non ci lasciano mai soli: ricambiamo il loro amore.

© Riproduzione Riservata
Commenti