La campagna #iorestoacasa

#iorestoacasa, artisti e musei insieme sui social contro il Coronavirus

Su invito del Ministro dei Beni Culturali Franceschini, il mondo della cultura si mobilita sostenendo la campagna #iorestoacasa contro l'emergenza Coronavirus
#iorestoacasa

Un invito, quasi una preghiera, a rimanere a casa per non aumentare i casi di Coronavirus in Italia e mandare in tilt il sistema sanitario italiano. Jovanotti, Sorrentino, Ligabue, Fiorello, Amadeus, Maria Grazia Cucinotta, i Negroamaro, Beppe Fiorello, Francesca Archibugi, Cristiana Capotondi, Tiziano Ferro, Enrico Lucci, Antonella Clerici, i Pinguini Tattici Nucleari, Barbara Foria sono tanti gli artistiche che stanno aderendo in queste ore alla campagna #iorestoacasa.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

#coronavirus #iorestoacasa

Un post condiviso da Rosario Fiorello (@rosario_fiorello) in data:

 

L’adesione di artisti e musei

La campagna è nata spontaneamente sulla rete dopo che a lanciarla è stata Dario Franceschini. II ministro per i beni e le attività culturali, dopo laver esortato il mondo televisivo a trasmettere più cultura in tv, ha invitato tutti a  limitare le relazioni sociali per combattere la diffusione del Covid-19. Molti anche i musei che stanno postando sulla rete i propri capolavori invitando a scoprire da casa i segreti delle loro collezioni. Finora hanno aderito: i musei reali di Torino, Pompei, il Colosseo, gli Uffizi, Palazzo Reale di Napoli, il museo Egizio, Palazzo Barberini, la Galleria nazionale d’arte moderna e Contemporanea di Roma, il museo archeologico di Cagliari, il parco archeologico dei campi Flegrei, il museo d’arte orientale di Venezia, Capodimonte, il Museo Omero di Ancona, la Galleria Nazionale dell’Umbria, il Museo di San Martino.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

#iorestoacasa

Un post condiviso da lorenzojova (@lorenzojova) in data:

 

I ringraziamenti

In poche ore, l’invito è stato raccolto da molti artisti ed esponenti della cultura. “Ringrazio i tanti i protagonisti della musica, del cinema, dello spettacolo che in queste ore stanno promuovendo sui social la campagna #iorestoacasa. Un messaggio importantissimo per i ragazzi” ha twittato il ministro Franceschini.

Le adesioni si susseguono nel corso della giornata di oggi. “Grazie, grazie, grazie a tutti gli artisti che da ieri stanno chiedendo ai ragazzi italiani di restare a casa. E’ lo strumento più semplice che ognuno può mettere in atto per bloccare il contagio. Invece troppi luoghi e piazze sono piene di giovani come in una serata normale”. Queste le parole del Ministro che dal proprio profilo Facebook invita i giovani a limitare le uscite e restare a casa. “CHIEDO agli artisti – prosegue il Ministro Franceschini – di continuare a parlare a fans e followers e AI TANTI RAGAZZI CHE HANNO CAPITO DI FARE UN PROPRIO MESSAGGIO #iorestoacasa per convincere gli amici nelle chat e nei propri social”.

Fumetti nei musei

È la storia “Acqua passata” di Altan, ambientata al Castello Scaligero di Sirmione, il primo albo di Fumetti nei Musei reso disponibile on line nell’ambito del progetto #iorestoacasa, in collaborazione con la casa editrice Coconino Press – Fandango. Così una prima parte dei 51 albi dedicati ai musei e parchi archeologici statali è leggibile gratuitamente sulla rete da parte di ragazze e ragazzi che potranno così avvicinarsi al patrimonio culturale nazionale con linguaggi differenti, più affini alle loro sensibilità. In una situazione come quella attuale, in cui le scuole sono chiuse e anche i musei non possono avvalersi della versione cartacea per la didattica, il digitale è di aiuto. Fumetti nei Musei si affianca così a tutti gli strumenti digitali del mibact, a partire dai social network.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti