Gli aforismi dello scrittore

Carlo Collodi, gli aforismi più celebri del ”papà” di Pinocchio

Nell'anniversario della scomparsa di Carlo Collodi, lo ricordiamo attraverso le sue citazioni più famose
Carlo Collodi gli aforismi più celebri del ''papà'' di Pinocchio

MILANO – Oggi ricorre l’anniversario della scomparsa di Carlo Collodi, giornalista e scrittore italiano, conosciuto in tutto il mondo come il celebre ”papà” di Pinocchio. Lo ricordiamo con alcune sue citazioni.

 

”Grazia, spirito, coraggio, modestia, nobiltà di sangue, buon senso, tutte bellissime cose; ma che giovano questi doni della Provvidenza, se non si trova un compare o una comare, oppure, come si dice oggi, un buon diavolo che ci porti?”

”Si può correggere l’orgoglio, le bizze, la gola, la pigrizia; ma la conversione di un cuore invidioso e cattivo è una specie di miracolo.”

”Gli smeraldi, le perle, ed i diamanti | Abbaglian  gli occhi col vivo splendore; | Ma le dolci parole e i dolci pianti | Hanno spesso più forza e più valore.”

”La miseria, quando è miseria davvero, la intendono tutti: anche i ragazzi.”

”Non ti fidare, ragazzo mio, di quelli che promettono di farti ricco dalla mattina alla sera. Per il solito, o sono matti o imbroglioni! ”

”Ricordati che i ragazzi che vogliono fare di loro capriccio e a modo loro, prima o poi se ne pentono. ”

”Io dico che il medico prudente quando non sa quello che dice, la miglior cosa che possa fare, è quella di stare zitto. ‘

”Vi sono le bugie che hanno le gambe corte, e le bugie che hanno il naso lungo: la tua per l’appunto è di quelle che hanno il naso lungo. ”

”In questo mondo, quando si può, bisogna mostrarsi cortesi con tutti, se vogliamo esser ricambiati con pari cortesia nei giorni del bisogno.”

”Insegui ciò che ami, o finirai per amare ciò che trovi.”

 

© Riproduzione Riservata
Commenti