Libri

Baudelaire, all’asta per 234mila euro la lettera del suicidio

Baudelaire, la lettera all'amante in cui annuncia il suicidio

«Quando riceverai questa lettera io sarò morto»: asta da 234mila euro per la lettera con cui Baudelaire confessava alla sua amante di voler tentare il suicidio…

MILANO – La lettera di Charles Baudelaire, nella quale il poeta francese confessava alla sua amante di voler tentare il suicidio, è stata venduta all’asta per 234.000€, tre volte tanto il valore stimato.

La lettera

Era il 30 giugno del 1845 quando Charles Baudelaire scrisse una lettera d’addio alla sua amante Jeanne Duval, una danzatrice di origini haitiane e musa ispiratrice di molte delle sue poesie, nella quale annunciava il suo imminente suicidio: «quando riceverai questa lettera io sarò morto». Il poeta allora aveva 24 anni, era indebitato fino al collo e viveva con drammaticità l’incertezza del suo futuro come scrittore. «Mi uccido perché non posso più vivere, perché la fatica di addormentarmi e la fatica di svegliarmi al mattino mi sono insopportabili. Mi uccido perché credo di essere immortale, e spero nell’immortalità» scrisse.

Baudelaire tentò effettivamente il suicidio quel giorno, ma fallì. Visse altri 22 anni e morì all’età di 46 anni nel 1867. La lettera, secondo la casa d’aste Osenat di Fontainbleu, «è senza dubbio la più straordinaria lettera di Baudelaire giunta in mani private». Le stime di Osenat avevano collocato il valore economico del prezioso documento tra i 60.000€ e gli 80.000€, ma contro ogni previsione la lettera è stata acquistata da un compratore privato per 234.000€.

Baudelaire, all’asta per 234mila euro la lettera del suicidio ultima modifica: 2018-11-09T09:51:15+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti