L’Amica geniale diventa un graffito a Napoli

Nel rione Luzzatti di Napoli è stato realizzato un graffito raffigurante le protagoniste dell'Amica geniale di Elena Ferrante
L'Amica geniale diventa un graffito a Napoli

MILANO – La tetralogia dell’Amica geniale di Elena Ferrante ha avuto come effetto, oltre a quello di stregare i lettori di tutto il mondo (tanto che i libri della tetralogia sono ancora in classifica dei libri più venduti da più di un mese) anche quello di attirare i turisti, che giungono a Napoli per visitare i luoghi di Lila e Lenù, le protagoniste della serie. Ecco dunque che nel rione Luzzatti di Napoli è stato recentemente realizzato un graffito ispirato alle protagoniste dell’Amica geniale di Elena Ferrante. L’idea di farne un murale nasce dalla volontà di valorizzare il quartiere della periferia est di Napoli, luogo di miseria e di povertà, ma anche di energie positive.

Leggi anche: Elena Ferrante, 6 lezioni di vita imparate leggendo “L’amica geniale”

Il graffito nel rione Luzzatti

La vicenda di Lenù e di Lila, le protagoniste dell’Amica geniale di Elena Ferrante, si svolge nella periferia est di Napoli, precisamente nel quartiere Luzzatti. È proprio qui che è stato realizzato il murale dedicato alla tetralogia della Ferrante, un modo per commemorare la storia dell’Amica geniale e per valorizzare le energie positive del quartiere, con la speranza che l’onda di turisti portino benessere nel quartiere. Infatti moltissimi turisti si dirigono a Napoli per poter seguire le tracce di Lila e Lunù: come non passare dal quartiere che ha dato loro i natali?
Il graffito si trova sulla facciata della biblioteca comunale del rione e ritrae le protagoniste della fiction, tratta dai libri di Elena Ferrante, diventata presto di grande successo, ossia le attrici Ludovica Nasti e Elisa del Genio. La biblioteca del rione Luzzatti nacque dalla volontà del professore Agostino Collina di offrire ai ragazzi del quartiere, che non poterono frequentare la scuola, un ambiente culturale in cui fosse possibile imparare. Sulla parete dell’edificio è ritratta anche la maestra Oliviero, interpretata nella serie da Dora Romano.

Leggi anche: L’amica geniale, confermata la seconda stagione

Lavori in corso

Verranno realizzati nei prossimi mesi altri graffiti dedicati all’Amica geniale, come per esempio quello ideato dagli studenti delle scuole medie del rione, che verrà inaugurato tra marzo e aprile. Come ha detto anche il Governatore della Regione Campagna De Luca: “È la cultura – ha aggiunto De Luca – lo strumento più forte per combattere la violenza e la degenerazione. Significa dare ai nostri giovani strumenti per affrontare la vita.

Leggi anche: L’Elena Ferrante Fever, il tour alla scoperta dei luoghi de “L’amica geniale”

Via: Il Sole 24 ore

© Riproduzione Riservata