L’Elena Ferrante Fever, il tour alla scoperta dei luoghi de “L’amica geniale”

Da un'idea del Romeo Hotel di Napoli nasce il tour guidato creato in esclusiva dalla giornalista partenopea Titti Marrone, estimatrice e studiosa dell’opera di Elena Ferrante
L’Elena Ferrante Fever, il tour alla scoperta dei luoghi de

MILANO – Gli appassionati della serie letteraria più acclamata del momento “L’Amica Geniale”, non sapranno resistere alla tentazione: scoprire gli angoli più veraci di Napoli guidati dalle voci delle protagoniste. Da un’idea del Romeo Hotel di Napoli nasce il tour guidato creato in esclusiva dalla giornalista partenopea Titti Marrone, estimatrice e studiosa dell’opera di Elena Ferrante. Il percorso si snoda seguendo gli indizi indicati nei quattro libri della serie, accompagnandovi alla scoperta degli angoli più suggestivi e segreti di Napoli.

Il tour

Il tour sulle orme della tetralogia di Elena Ferrante ha inizio al mattino da Rione Luzzatti, in modo da mostrare velocemente ai turisti anche la parte di Napoli più degradata e isolata. Attraversando Piazza Garibaldi, Corso Umberto, Via Depretis e Piazza Municipio, ci si ferma a Piazza del Plebiscito e da qui si percorre piedi Via Chiaia, arrivando a Piazza dei Martiri e, successivamente, a Piazza Vittoria. Da qui, percorrere Via Caracciolo e, attraversando Viale Gramsci, Piazza Sannazaro e Via Mergellina, salire Via Orazio, ci si ferma sul belvedere e si riscende da Via Posillipo.

L’amica geniale al cinema e in tv

L’idea del tour parte anche in occasione dell’arrivo sugli schermi l’adattamento televisivo del primo romanzo della tetralogia di Elena Ferrante, “L’amica geniale”, diretto da Saverio Costanzo: prima al cinema (1, 2 e 3 ottobre) poi in otto episodi in televisione (dal 27 novembre su Rai 1), per raccontare per immagini un libro che è diventato un caso editoriale in tutto in mondo. La storia di un’amicizia, quella tra Lenù e Lila che, dalla Napoli degli anni 50, si sposta lungo il tempo e l’Italia arrivando fino ai giorni nostri ma lasciando come sfondo privilegiato quello del capoluogo campano.

L’Elena Ferrante Fever

Una città ambigua e lacerata dalle sue contraddizioni, sempre in bilico tra rassegnazione e speranza, tra criminalità e voglia di riscatto, tra forte attaccamento alla tradizione e slanci verso il progresso. Una città ribelle, caotica e sfacciata che ammalia gli stranieri e soffoca chi la abita, che diventa un luogo da cui fuggire per mettersi in salvo, ma a cui non si può fare a meno di ritornare. Una città da riscoprire grazie a un tour d’eccezione, l’Elena Ferrante Fever. Un ideale viaggio che fa della città la terza protagonista dei romanzi, un personaggio versatile, seducente, ricco di un’energia quotidiana da riportare alla luce, fatta di sapori, di odori, di rumori da cui lasciarsi travolgere accompagnando gli ospiti alla scoperta degli angoli più suggestivi e segreti di Napoli.

© Riproduzione Riservata