“Meglio l’autostima di un 8”, la lettera di un preside pakistano ai genitori degli alunni

“Un brutto voto non cancella un talento”. È questo in sintesi il senso della lettera che il capo della scuola islamica Dar-e-Arqam di Lahore in Pakistan ha inviato a casa degli alunni prima dell’inizio dei test di fine trimestre e rivolta ai loro genitori. Ecco la traduzione della lettera, diventata virale.

Cari genitori,

Presto inizierà il test di fine trimestre dei vostri figli. So che voi siete ansiosi per i progressi dei vostri figli, ma per favore ricordatevi che ciascun ragazzo non può essere il migliore in tutte le materie. Tenete a mente i seguenti punti prima di giudicare le capacità di vostro figlio:

  • Esiste uno studioso del Corano, a cui non importerànno i voti in chimica.
  • C’è un artista, che non ha bisogno di comprendere la Matematica.
  • Esiste un imprenditore, che non può essere un maestro di Storia o Letteratura inglese.
  • C’è una persona sportiva, la cui forma fisica è più importante della Fisica

Se i vostri ragazzi mostrano ottimi voti in tutte le materie, è fantastico! Ma se non è così, non siate severi con loro e non cancellate la loro fiducia in se stessi e dignità.

Per favore, provate a seguire questi suggerimenti e guardate i vostri figli conquistare il mondo. Un esame o dei voti bassi non cancelleranno i sogni ed i ltalento dei vostri ragazzi.

Gentilmente, non pensate che dottori ed ingegneri siano le uniche persoen felici al mondo.

Con calorosi saluti

il Preside

© Riproduzione Riservata
Commenti