Sei qui: Home » Intrattenimento » Stop a “Ulisse” di Alberto Angela in tv, proteste sul web
cultura in tv

Stop a “Ulisse” di Alberto Angela in tv, proteste sul web

Le ultime due puntate di "Ulisse - Il piacere della scoperta" slittano a fine maggio. I fan del programma protestano contro la presunta sospensione

Le prossime puntate di “Ulisse – Il piacere della scoperta”, la trasmissione  condotta da Alberto Angela ogni mercoledì sera su Rai1, non andranno in onda come previsto mercoledì 12 e 19 maggio ma a fine maggio. Esse verranno sostituite dalle repliche de 2Il commissario Montalbano”. Ufficialmente, la causa di questo slittamento è dovuto a “rallentamenti per Covid”, ma le voci ufficiose che si rincorrono sul web parlano di cancellazioni e posticipi dovuti agli ascolti non soddisfacenti.

“Ulisse – Il piacere della scoperta” rimandato

Secondo il sito Tv Blog, lo slittamento della trasmissione Ulisse è dovuto ai bassi ascolti delle prime puntate, dovute principalmente alla concorrenza in onda lo stesso momento. Un cambio di palinsesto dovuto “sia per tutelare il prodotto, che per mere questioni di ottimizzazione delle risorse a disposizione delle reti.

Quanto accaduto a Ulisse ricorda in un certo senso un’altra trasmissione, andata in onda su canale 5, chiusa anticipatamente per gli stessi motivi: si tratta di Viaggio nella grande bellezza, condotto da Cesare Bocci.

In una nota pubblicata sui social, lo staff del programma ha voluto rassicurare il pubblico che non c’è in atto nessuna cancellazione, ma solo ritardi dovuti all’emergenza sanitaria che stanno incidendo sulla messa a punto delle ultime due puntate.

Carissimi, abbiamo in serbo per voi nuove sorprese. Tutta la squadra del programma è al lavoro. L’emergenza Covid ci ha obbligati a rallentare il ritmo di produzione ma stiamo preparando le due ultime puntate della serie di quest’anno. Due puntate inedite, del tutto nuove. La prima è dedicata a San Francesco e a Chiara, due protagonisti del Medioevo, santi e ribelli. Ne racconteremo la storia muovendoci nei luoghi in cui tutto è accaduto. La seconda affronta un tema di grande attualità: la crisi climatica che stiamo attraversando. Quali le cause? Siamo ancora in tempo ad evitare che la situazione precipiti? Cosa possiamo fare?

Ulteriori rassicurazioni arrivano via Twitter anche dal direttore di Rai1 Stefano Coletta:

 

Più cultura in tv

Intanto, i fan del programma Ulisse condotto da Alberto Angela hanno protestato nei confronti della presunta sospensione e lanciato l’hashtag #IoStoConAlbertoAngela. Inoltre, il direttore del Museo nazionale etrusco di Villa Giulia a Roma Valentino Nizzo ha lanciato una petizione su Change.org per impedire la cancellazione del programma e “perché ci sia più cultura in Rai”.

 

 

© Riproduzione Riservata