Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “L’attimo fuggente”, il miglior film per ricordare Robin Williams
Il film

“L’attimo fuggente”, il miglior film per ricordare Robin Williams

“L’attimo fuggente” è un film di Peter Weir del 1989. È forse la pellicola più bella interpretata da Robin Williams

L’attimo fuggente” è forse uno dei film più belli mai interpretati dal grande attore Robin Williams, scomparso proprio l’11 agosto del 2014. La maestria di Robin Williams stava nella capacità di interpretare ruoli comici con la stessa intensità di quelli più drammatici riuscendo sempre ad emozionare. “L’attimo fuggente” ne è un grande esempio.

“L’attimo fuggente”

Nel 1959 John Keating, insegnante di letteratura, viene trasferito nel collegio maschile Welton, nel Vermont. Keating ha un approccio didattico originale che spinge gli alunni a distinguersi dagli altri e a seguire la propria strada e insegnando la forza della poesia come espressione del sentimento dell’uomo. L’insolito comportamento dell’insegnante incuriosisce lo studente Neil Perry, un ragazzo incapace di confrontarsi col padre. Keating continua con il suo originale metodo d’insegnamento, che però indispettisce gli altri docenti, e il suo entusiasmo sembra contagiare i ragazzi che riportano in vita un gruppo “clandestino” di poesia, la Setta dei Poeti Estinti, che avevano scoperto esistere già negli anni in cui il professore era studente e della quale era stato il fondatore.

 

La forza dell’entusiasmo

Il film “L’attimo fuggente” rappresenta un inno all’educazione, alla libertà di pensiero e ha come caposaldo l’entusiasmo. Una caratteristica capace di smuovere gli animi più dormienti. La figura interpretata da Robin Williams è di fondamentale importanza, tutti gli insegnanti dovrebbero, infatti, avere lo stesso amore di John Keating nei confronti di questa professione così delicata. La potenza di questo film ha fatto sì che restasse nella storia del cinema, sia per la bravura degli interpreti, sia per il messaggio che trasmette. Una pellicola anticonformista su un metodo di insegnamento diverso che mette al centro della didattica gli studenti e non i risultati che riescono ad ottenere.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata