Teatro

Pierfrancesco Favino commuove tutti a Sanremo

Favino

Pierfrancesco Favino, nell’ultima serata del Festival di Sanremo, commuove tutti con un monologo tratto da “La notte poco prima delle foreste” Bernard-Marie Koltès…

MILANO – Pochi giorni fa venivano decretati vincitori della 68esima edizione Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone “Non mi avete fatto niente”: un inno alla voglia di vivere e ripartire nonostante gli attacchi terroristici. Una canzone dal testo profondo e di momenti commoventi ce ne sono stati diversi sul Palco dell’Ariston, ma uno dei più toccanti è stato sicuramente il monologo dell’ultima sera di Pierfrancesco Favino. Un palco vuoto, una sola sedia e la voce profonda di Favino che con gli occhi lucidi inizia a recitare e a commuovere gli spettatori non solo nel teatro, ma anche a casa. Alla fine dell’esibizione entrano sul Palco Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni che, ricongiungendosi con Favino, cantano insieme “Mio fratello che guardi il mondo”.

 

Il monologo

La scelta di Favino è ricaduta su un brano che l’attore già conosceva, avendolo portato quest’anno al teatro Ambra Jovinelli . Il monologo è tratto da La notte poco prima delle foreste di e mette in scena  un uomo che vive la difficoltà di sentirsi estraneo, straniero, e che per questo motivo ferma per strada un ragazzo e racconta allo sconosciuto il suo mondo. Favino l’ha scelto perché, come ha spiegato in un’ intervista al Corriere della Sera, “Racconta una storia che riguarda tutti, il bisogno estremo degli altri, dello stare insieme e, al tempo stesso, l’insofferenza dello stare insieme”.  Il video è disponibile su Rai Replay

Pierfrancesco Favino commuove tutti a Sanremo ultima modifica: 2018-02-12T10:17:30+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags