Un'amore indissolubile

Mercedes Barcha Pardo, addio alla musa di Gabriel García Márquez

Si è spenta la compagna di una vita di Gabriel García Márquez. I due si erano conosciuti da giovanissimi, quando erano poco più che bambini, nella farmacia in Colombia gestita dal padre di lei

Mercedes Barcha Pardo, addio alla musa di Gabriel García Márquez

Si è spenta a 87 anni a Città del Messico Mercedes Barcha Pardo. Musa e compagnia di vita di Gabriel Garcia Márquez, Ha condiviso con “Gabo” 56 anni di vita, restandogli sempre accanto fino al momento della sua morte nel 2014.

L’incontro con Gabriel García Márquez

Nata nel 1932 a Magangué, una città sulle rive del fiume Magdalena, da ragazzina Mercedes aiutava il padre all’interno della sua farmacia e proprio lì pare che la conobbe Gabriel García Márquez. Il giovane studente se ne innamorò perdutamente dopo averla invitata a ballare. Lo scrittore decise di farle la proposta di matrimonio quando lei aveva solo tredici anni. Il 21 marzo 1958 a Barranquilla i due si dissero un sì che durò tutta la vita e che segnò l’inizio di una storia d’amore che li ha visti sempre vicini.

Dediche ed ispirazione

Mercedes Barcha Pardo fu accanto al suo compagno in ogni occasione e lo stesso Márquez rivelò, nella sua biografia “L’odore della Guava”, quanto lei sia stata importante. Lo stesso autore ammise che senza lei non esisterebbe “Cent’anni di solitudine“. “Per Mercedes” è la dedica incisa nella primissima pagina de L’amore ai tempi del colera. In un momento cupo, in cui lo scrittore non guadagnava tutto e stava facendo di tutto per scrivere e vivere, la moglie si fece carico di tutto, riuscendo a stringere accordi con la comunità attorno a lei per ricevere sostegno.

Compagna di vita

Dopo il successo, Mercedes lo accompagnò ovunque in giro per il mondo. Discreta e sorridente, stringeva la mano del suo Gabriel mentre lui diventava uno degli autori più amati in tutto il mondo. Dopo la morte di García Márquez, Mercedes e i suoi figli si sono dedicati a conservare e trasmettere la sua eredità letteraria, principalmente attraverso la loro partecipazione agli eventi e alle iniziative della Fondazione Gabo. 

© Riproduzione Riservata
Commenti