Sei qui: Home » Storie » L’amore poetico tra José Saramago e Pilar del Rio Gonçalves
La storia d'amore

L’amore poetico tra José Saramago e Pilar del Rio Gonçalves

Quello tra il Premio Nobel José Saramago e la giornalista e traduttrice Pilar del Rio Gonçalves fu un amore all’insegna della letteratura

Vogliamo raccontarvi la storia d’amore tra lo scrittore José Saramago e la giornalista e traduttrice Pilar del Rio Gonçalves in occasione dell’anniversario del Premio Nobel portoghese nato a nato a Azinhaga il 16 novembre del 1922 e morto a Tías il 18 giugno del 2010. Il loro fu un amore profondo e poetico, nato e cresciuto all’insegna dell’amore per la letteratura e la scrittura. Su di loro è anche stato girato un documentario “José e Pilar” che racconta gli ultimi anni di vita della coppia nella loro quotidianità.

La nascita di un amore

José Saramago e Pilar del Rio Gonçalves si conobbero nel 1986, lei tradusse alcuni suoi libri in spagnolo, lui nel 1944 aveva sposato Ida Reis da cui aveva avuto una figlia nel 1947. L’amore tra Pilar e José fu immediato e travolgente, uno di quegli amori che nascono dall’intesa mentale e spirituale. La loro grande complicità e la capacità di comprendersi a vicenda e con l’arte della scrittura fu il fil rouge della loro relazione. Pilar aveva ventotto anni meno di José, ma si sa che in amore l’età non conta, soprattutto in casi di menti eclatanti come questo. Si sposarono nel 1988 e rimasero insieme per sempre, fino alla fine.

dostoevskij-anja-storia-amore-1201-568

Dostoevskij e Anja, storia di un grande amore

Anja era la stenografa dello scrittore russo Dostoevskij e tra loro nacque un amore incredibilmente forte e profondo

 

José Saramago e le donne

Per lo scrittore portoghese le donne erano il centro di tutto, una forza positiva e magnetica che manda avanti il mondo. Nelle sue opere, infatti, i personaggi di spicco sono proprio quelli femminili. In una conversazione con il grande amico Baptista Bastos, José Saramago definisce la donna come “essere umano finito e perfetto” e proprio in questo modo la rappresenta nei suoi libri. Sempre in questa occasione lo scrittore parla dell’amata moglie Pilar che definisce come centro della sua opera, “Oggi il mio tema è Pilar grazie alla sua intelligenza, alla sua capacità creativa, alla sua sensibilità e anche alla sua tenacia, la vita di questo scrittore ha potuto essere quella di un continua ascesa umana.”

Pilar e il ricordo di José

Ancora oggi Pilar tiene viva la memoria di José Saramago. È stata lei, infatti, ad aver voluto trasformare la loco residenza a Lanzarote in una casa-museo che fosse “aperta a tutti perché Saramago era talmente grande che sarebbe stato ingiusto tenerla solo per me”. Pilar ha affermato che la più grande eredità lasciatale dal marito è stata la consapevolezza che “siamo sogno, sensibilità, capacità di dire no quando ci vogliono docili, sottomessi e senza cultura”. Pilar è inoltre presidentessa della Fondazione José Saramago con sede a Lisbona.

Alice Turiani

 

Photo Credit: “José e Pilar

© Riproduzione Riservata