Sei qui: Home » Storie » John Keats e Fanny Brawne, il destino feroce di un amore
un amore passionale

John Keats e Fanny Brawne, il destino feroce di un amore

John Keats si innamorò della bella Fanny Brawne quando tornò dalla Scozia. Il destino però li separò in fretta, ma Fanny custodì quell’amore per sessant’anni

Oggi vogliamo raccontarvi dell’amore tra il poeta inglese John Keats e la sua giovane vicina di casa Fanny Brawne. Un amore totalizzante, passionale e pieno che purtroppo non durò a lungo a causa della malattia di lui. Un amore che Fanny, la leggiadra stella del poeta, tenne segreto custodendolo per sessanta lunghi anni, finchè, in punto di morte, raccontò la loro storia ai figli mostrandogli il baule colmo di lettere che aveva conservato.

L’innamoramento

John Keats e Fanny Brawne si incontrarono per la prima volta nel 1818, quando il poeta tornò dalla Scozia per accudire il fratello malato di tisi. I due si conobbero durante una serata mondana, ma non fu un colpo di fulmine. Keats era troppo preoccupato per la salute del fratello e non riusciva a dedicarsi ad altro.

Quando il fratello morì, il poeta si trasferì nell’ala della casa di proprietà di un suo amico diventando così vicino di Fanny e della sua famiglia. Da qui iniziarono a conoscersi meglio, si scambiavano biglietti e facevano lunghe passeggiate. In questo modo nacque il loro grande amore. John stesso si stupì dei suoi sentimenti, non avrebbe immaginato di provare qualcosa di così travolgente

“Il mio Credo è Amore, e tu ne sei l’unico dogma. Mi hai rapito grazie a un potere cui non posso resistere; eppure fui capace di resistere finché non ti vidi; e anche dopo averti cista mi sono sforzato spesso di “ragionare contro le ragioni del mio amore”. Ora non ne sono più capace. Il dolore sarebbe troppo grande. Il mio amore è egoista. Non posso respirare senza di te.”

La malattia e la separazione

Gli amori folli degli artisti, si sa, non sono destinati alla felicità. John Keats si ammalò di tubercolosi. Quando il suo amico dovette affittare la casa per recuperare del denaro, Keats si trasferì a Kentish Town, ma disperato per la lontananza dalla sua Leggiadra Stella, si presentò febbricitante a casa Brawne dove per un periodo fu curato e accudito con amore.

Le sue condizioni di salute, tuttavia, non migliorarono e al poeta fu consigliato di trasferirsi in Italia dove il clima mite avrebbe giovato alla sua salute. John Keats partì per Roma il 13 settembre del 1820, i due innamorati si promisero di rivedersi, Keats promise alla sua amata che sarebbe guarito e sarebbe tornato da lei per sposarla.

 

La morte di Keats

Purtroppo, le cose non andarono così, John Keats morì il 23 febbraio dell’anno successivo a Roma, dove tutt’oggi è sepolto e prima di andarsene chiederà che tutte le lettere dell’amata vengano distrutte. Fanny porterà a lungo il lutto, proprio come fossero stati sposati. Solo dodici anni dopo la morte di lui, lei troverà un altro uomo e si sposerà. Fanny Brawne terrà segreto l’amore con John Keats per sessanta lunghi anni. Nel 1865, alla morte di lei, i figli troveranno un baule pieno delle lettere che i due giovani amanti si scambiarono. Fanny le aveva conservate tutte.

Grazie alla sua accortezza e al suo amore verso il poeta, ancora oggi possiamo emozionarci ricordando il loro amore, le lettere infatti sono state pubblicate.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata