La fiaba

Il mondo dopo il Coronavirus, la fiaba di Tom che spopola sui social

"The Great Realisation" è la fiaba ideata dallo youtuber Tom Foolery che ha inventato lo scenario di un futuro più bello e giusto
Il mondo dopo il Coronavirus, la fiaba di Tom che spopola sui social

Una fiaba per immaginare un mondo migliore dopo il Coronavirus. Lo youtuber Tom Foolery ha caricato sul proprio canale un video in cui racconta in una fiaba come si immagina sia il mondo tra vent’anni dopo la pandemia.

La fiaba

La fiaba di Tom immagina un mondo che ha raggiunto “la Grande Consapevolezza”. Essa comincia con un bambino che chiede al padre di raccontargli ancora una volta la storia del virus prima di andare a dormire. “La gente spazzò via la polvere dai propri istinti. Tutti si ricordarono di sorridere, di applaudire per dire grazie”. Prima del Coronavirus c’era un mondo “dove le famiglie avevano smesso di parlarsi, era scomparso ogni equilibrio tra vita e lavoro.” La favola si conclude con un lieto fine. “Quando fu scoperta la Cura, e fu permesso uscire, tutti volevamo questo mondo che avevamo ritrovato. Non quello di prima, non le vecchie abitudini, che scomparvero, e lasciarono spazio a un mondo nuovo. E ogni singolo gesto di gentilezza si era infine riappropriato del suo vero valore”. La conclusione della fiaba fa riflettere sul fatto che, a volte, “devi ammalarti davvero, piccolo mio, per stare davvero meglio.”

Ottimismo verso il futuro

La fiaba è diventata virale sui social network britannici, raggiungendo fino ad oggi oltre 1 milione e 700 mila visualizzazioni su YouTube e 15 milioni di visualizzazioni su Facebook. La forza di questa fiaba consiste nella sua capacità di infonde speranza, di  immaginare di andare oltre la paura e la sofferenza di questi giorni di quarantena. Lo youtuber Tom Foolery con la sua fiaba immagina che ciò che sta accadendo oggi nel 2020 porterà domani una maggior consapevolezza nella gente. Una maggiore attenzione nei confronti del Pianeta e la Natura. Il pensare ad oggi ci aiuterà domani a rivalutare meglio i rapporti con le persone care e gli amici. 

© Riproduzione Riservata
Commenti