Sei qui: Home » Società » Maria Elisabetta Alberti Casellati, chi è la nuova proposta per il Quirinale
Politica e Storia

Maria Elisabetta Alberti Casellati, chi è la nuova proposta per il Quirinale

Sembra esserci una nuova favorita per l'elezione del Presidente della Repubblica. Scopriamo chi è Maria Elisabetta Alberti Casellati

Maria Elisabetta Alberti Casellati è il nuovo nome proposto oggi dal centrodestra per la quinta votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica che si terrà oggi. Attualmente presidente del Senato della Repubblica Italiana, Elisabetta Casellati sembra poter mettere d’accordo i politici italiani per la corsa al Quirinale, ma non tutti sono della stessa opinione. La sinistra, infatti, non appoggia la proposta si Salvini. Ad ogni modo, cerchiamo di conoscere meglio questa figura di rilievo della politica italiana.

Chi è Maria Elisabetta Alberti Casellati

Eletta Presidente del Senato il 24 marzo 2018 con 240 voti su 319, la maggioranza più ampia registrata dal 1994 ad oggi, Elisabetta Casellati la prima donna nella storia della Repubblica italiana a ricoprire tale carica. Nata a Rovigo nel 1946, si è laureata in giurisprudenza presso l’Università di Ferrara e in diritto canonico presso la Pontificia Università Lateranense, iscritta all’Ordine degli avvocati di Padova, ha aderito a Forza Italia sin dalla sua fondazione. Senatrice dal 1994, è stata rieletta nel 2001, 2006, 2008, 2013 e nel 2018. Nell’aprile del 2018 il Presidente della Repubblica le ha affidato il mandato esplorativo per verificare l’esistenza di una maggioranza parlamentare tra il centrodestra e il Movimento 5 stelle.

La carriera

Presidente della Commissione Sanità del Senato nella XII legislatura, è stata Presidente della Commissione per le Questioni regionali e della Commissione pari opportunità nella XIV, nel corso della quale ha ricoperto, dal 2004 al 2006, l’incarico di Sottosegretario alla Salute. Dal 2002 al 2008 è stata vicepresidente vicario dei senatori di Forza Italia. Nella XVI legislatura è stata nominata Sottosegretario alla Giustizia, ruolo che ha ricoperto dal 2008 al 2011. Nella XVII legislatura è stata eletta Senatore Segretario nell’Ufficio di Presidenza. Il 15 settembre 2014, il Parlamento in seduta comune l’ha designata membro laico del Consiglio Superiore della Magistratura.  

L'appello della cultura per "Una donna al Quirinale"-1201-568

L’appello della cultura per “Una donna al Quirinale”

Anche il mondo della cultura è intervenuto per spingere la scelta del nuovo Presidente della Repubblica verso una donna

 

La corsa al Quirinale

Già presente tra i favoriti per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, oggi, Elisabetta Casellati è stata ufficialmente proposta da Matteo Salvini come nome del centrodestra per la quinta votazione in corso in questo momento. La decisione è stata confermata dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, che aveva preso parte alla riunione. Dall’altro lato però, una corale risposta negativa si è levata da tutto il centrosinistra che afferma che il fatto di volere una donna al Quirinale non deve essere la scusa per poter eleggere chiunque, bensì qualcuno che abbia realmente a cuore l’ideale femminile e la parità come primo obiettivo.

Un’elezione tragicomica 

Le quattro votazioni precedenti che si sono tenute in questi giorni a Montecitorio hanno dimostrato la poca serietà della politica di questo Paese. Partendo dalla prima votazione che ha visto nomi dello spettacolo quali Alfonso Signorini, Amadeus e un più plausibile Alberto Angela, fino alla seconda e alla terza dove sono prevalse schede bianche, votazioni nulle e il ricorrente nome del Presidente uscente Sergio Mattarella. Sembrava essere arrivato finalmente il momento di un cambiamento vero ed efficiente, ma vista la situazione attuale, ci si può solo affidare al buon senso.

Alice Turiani

 

Photo Credit: Twitter

© Riproduzione Riservata