Sei qui: Home » Poesie » “Come il mare”, Saramago e la poesia sull’amore
La poesia

“Come il mare”, Saramago e la poesia sull’amore

“Come il mare” è una poesia dello scrittore portoghese José Saramago in cui il mare viene usato come termine di paragone per l’amore

Ricorre l’anniversario dello scrittore portoghese José Saramago, nato a Azinhaga il 16 novembre del 1922 e morto a Tías il 18 giugno del 2010. Per ricordarlo vi proponiamo la poesia “Come il mare”, un componimento che parla di amore, libertà e potenza.

“Come il mare”

Cos’è il mare? Distanza smisurata
di larghi movimenti e di maree,
come un corpo assopito che respira?
O questo che da presso ci raggiunge,
battito blu su spiaggia scintillante,
dove l’acqua si fa aerea spuma?
Amore è forse la scossa che percorre
turgide vene nel rossor del sangue
e tende i nervi come fosse lama?
O forse questo gesto indefinibile
che il mio corpo trasporta verso il tuo
quanto il tempo ritorna al suo principio?
Come il mare, l’amore è pace e guerra,
ardente agitazione, calma profonda,
lieve sfiorar di pelle, unghia che segna.

La forza dell’amore

In questa poesia José Saramago paragona il mare, in tutta la sua bellezza, potenza e libertà, all’amore. sono entrambi una forza della natura, una concreta, visibile e tangibile, l’altra nascosta nei meandri della nostra mente e tra le vene del nostro corpo. Come il mare ha onde che palpitano sulla spiaggia, l’amore provoca in noi lo stesso scuotimento. Il senso di libertà e di conforto che ci regala il mare è simile alla pace che sentiamo quando amiamo e siamo amati. Una forza incredibile invade tutto ciò che siamo travolgendoci senza preavviso, proprio “come il mare, l’amore è pace e guerra”. Senza amore l’umanità non sopravvivrebbe più, così come accadrebbe senza il mare. Amare è respirare e vivere.

"Ciò che ti offro" di Borges, una poesia da dedicare a chi si ama nonostante tutto

“Ciò che ti offro” di Borges, una poesia da dedicare a chi si ama nonostante tutto

Jorge Luis Borges: poeta argentino di grandissimo spessore e importanza. Ciò che ti offro è una poesia perfetta da dedicare a chi si ama profondamente e incondizionatamente.

José Saramago

Saramago nasce il 16 novembre del 1922, costretto ad abbandonare prematuramente gli studi e si trasferisce a Lisbona per cercare un lavoro. Riesce poi a trovare degli impieghi che gli consentono di acquisire una cultura letteraria che, con il passare degli anni, gli permette di ottenere la carica di direttore letterario e di produzione in una casa editrice. Nel 1947 riesce a pubblicare il suo primo romanzo, “Terra del peccato”. Saramago si dedica alla scrittura solo dopo la caduta del regime, lasciando fluire impetuosamente il suo pensiero e ottenendo nel 1998 il Premio Nobel per la Letteratura con questa motivazione «con parabole sostenute da immaginazione, compassione e ironia ci permette ancora una volta di afferrare una realtà illusoria»

Parlare in versi

Saramago e le sue poesie sono tra i protagonisti di Parlare in versi“, un libro che nasce dalla convinzione che le belle parole, i versi poetici possono essere la linfa vitale per lo sviluppo di relazioni positive e costruttive. Scritto dal fondatore di Libreriamo Saro Trovato, l’idea del libro è stata quella di realizzare una guida per aiutare nella scelta, in modo veloce e immediato, della frase più giusta tratta da poesie classiche e più contemporanee da utilizzare a seconda del momento o della situazione.

 

© Riproduzione Riservata