Film tratti da libri

‘Mob Girl‘, il nuovo film di Sorrentino tratto dal libro di Teresa Carpenter

Paolo Sorrentino firma la regia di "Mob Girl", il nuovo film con Jennifer Lawrence tratto dall'omonimo libro del Pulitzer Teresa Carpenter
‘Mob Girl‘, il libro di Teresa Carpenter diventa un film di Sorrentino e con Jennifer Lawrence

MILANO – Paolo Sorrentino firma la regia del suo ultimo film, con protagonista Jennifer Lawrence, dal titolo Mob Girl e tratto dall’omonimo libro del premio Pulitzer Teresa Carpenter.

LEGGI ANCHE: ‘Odio l’estate’, il nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo

La trama di Mob Girl: un libro e una storia vera

Verso la metà degli anni ’30, precisamente nel 1934, nacque nel Lawer East Side di New York una certa Arlyne Brickman: una ragazza ebrea benestante che crebbe a contatto con i sobborghi della Grande Mela. Di solito i modelli di riferimento a cui un giovane si ispira sono le star del cinema, i cantanti, i campioni sportivi, gli scienziati ecc, ma per Arlyne non era così. Lei ammirava e amava la malavita. Iniziò così a crescere a contatto col mondo mafioso partendo dai truffatori del Lawer Esast Side per poi arrivare ai pezzi grossi della criminalità organizzata, fino a sposare uno di loro e a diventare una colonna portante del mondo malavitoso. Dopo aver svolto alcune “commissioni” per conto di dei mafiosi, scelse di mettersi in proprio. Ma lo stile di vita glamour e appariscente della mafia da cui tanto era stata affascinata, rivelò ben presto la sua vera natura.

Un volto crudele si nascondeva dietro a quella maschera da cui era stata ingannata: a 35 anni, Arlyne venne picchiata e stuprata da alcuni gangster, e da quell’episodio capì che nel mondo malavitoso non ci sono ne amici ne alleati. E quando la sua unica figlia, all’età di 18 anni, venne minacciata di morte tutto cambiò. Ormai aveva una figlia e doveva cambiare vita. Così passò dall’altro lato e per conto della polizia s’infiltrò nei gruppi criminali, riportando alle autorità preziose informazioni e diventando persino testimone chiave nel caso del 1986 contro la famiglia mafiosa Colombo. Ora la donna a 85 anni e conduce la sua vita in Florida e la sua storia è raccontata nel libro Mob Girl” scritto dalla premio Pulitzer Teresa Carpenter.

Sul set di Mob Girl con Sorrentino e Jennifer Lawrence

A firmare la regia di Mob Girl è uno dei registi più ammirati dell’ultimo secolo: Paolo Sorrentino, regista napoletano di 49 anni e premio Oscar 2014 per La Grande Bellezza. Ad interpretare il ruolo di Arlyne Brickman, protagonista di Mob Girl, è invece Jennifer Lawrence, giovane attrice americana premio Oscar 2013 per Il lato positivo – Silver Linings Playbook (adattamento cinematografico del romanzo L’orlo argenteo delle nuvole di Matthew Quick) e conosciuta al mondo per aver interpretato il ruolo di Katniss Everdeen della saga fantascientifica e post-apocalittica di Hunger Games (tratta dai romanzi di Suzanne Collins).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Hunger Games (@thehungergames) in data:

Dopo il suo ultimo successo nel ruolo di Dominika nel film Red Sparrow, tratto dal romanzo Nome in codice: Diva scritto dall’ex agente della CIA Jason Matthews, J-Law si prepara a dare il meglio di se stessa per iniziare una nuova avventura sul grande schermo, vestendo i panni di un personaggio che ha tanto da insegnare.

LEGGI ANCHE: “Il Cardellino” di Donna Taart diventa un film con Nicole Kidman

Nome in codice: Diva

© Riproduzione Riservata